Olio d’oliva e dieta? Ecco come usarlo

olio-d-olivL’olio d’oliva è uno dei gioielli della manifattura alimentare italiana, ma non è questo il motivo per il quale oggi vogliamo spendere parole d’elogio per questo straordinario prodotto.

A dircela tutta non potrebbe importarcene di meno della provenienza dell’olio, perché davanti a sua maestà l’extravergine ci saremmo tolti comunque il cappello.

Oggi parliamo dell’olio d’oliva, alimento principe anche per chi sta a dieta.

I benefici dell’olio d’oliva

L’olio d’oliva, con le sue 9000 calorie per chilo è praticamente grasso puro. Potreste dunque pensare di trovarvi davanti ad un alimento da evitare a tutti i costi, a causa del suo elevatissimo contenuto calorico.

Tuttavia non è così, perché ci sono grassi e grassi: per quanto riguarda l’EVO (sigla che sta ad indicare l’olio extravergine d’oliva) si tratta di grassi monoinsaturi, quelli che, per farla breve, aiutano il colesterolo buono a salire e diminuiscono invece quello cattivo. Un aiutante incredibile per chi vuole stare in forma e in salute, e punto fondamentale di ogni dieta che si rispetti.

Dati alla mano i popoli che consumano olio d’oliva invece del burro vivono più a lungo, hanno meno problemi di cuore e tendenzialmente anche meno problemi di obesità.

Come usarlo nella dieta

Siamo davanti ad un prodotto estremamente calorico, con il quale non bisogna comunque esagerare. Un cucchiaio d’olio d’oliva, 8-10 grammi, andrà ad aggiungere al nostro regime 70-90 calorie. Non esagerate mai con i condimenti, e usate l’olio per rimpiazzare, nel caso li usiate, burro e margarina.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons