Loading...

Dieta del dott. Migliaccio: la guida

Ogni giorno spuntano nuove diete per perdere peso, per eliminare le tossine, drenare i liquidi e così via. Ma ovviamente non tutte sono salutari ed efficaci.

Per fortuna in questo marasma, ci sono anche diete che possono essere considerate efficienti, ma anche equilibrate, come ad esempio la dieta del dottor Migliaccio.

Andiamo ora a conoscerla meglio e a capire come fare per seguirla correttamente.

Che cos’è la dieta del dott. Migliaccio

Il dottor Migliaccio, purtroppo scomparso qualche mese fa, era un grande promotore della salutare dieta mediterranea ed è stato Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione.

E nella sua dieta proponeva di seguire proprio le regole della dieta mediterranea, senza impazzire cercando di eliminare pietanze.

Se si segue la vera dieta mediterranea infatti, si assumono le giuste sostanze, si consumano molta frutta, verdura, legumi e cereali e si mangia poca carne, in più si assume pesce due o tre volte alla settimana.

In pratica per seguire questa dieta basta alimentarsi bene, cercando di variare gli alimenti e preferendo metodi di cottura leggeri. E tutti possono seguirla (tranne chi ha problemi particolari) perché si tratta semplicemente di un regime alimentare sano.

Per completare la dieta, il dottor Migliaccio consigliava anche il movimento. Sufficiente una mezz’ora di camminata veloce tutti i giorni, senza impazzire con esercizi assurdi o piani faticosissimi.

In sintesi questa è la dieta che tutti dovremmo seguire per stare bene. Se seguita per una settimana, questa dieta aiuta a perdere fino a tre kg, ma si può proseguire anche per 2 settimane.

Come funziona

Ecco un esempio di piano, ma si possono scambiare pranzo e cena e anche variare leggermente le pietanze:

  • Colazione: un caffè con un cucchiaino di zucchero, un bicchiere di latte scremato, circa 20 g di biscotti meglio se integrali;
  • Spuntino: un frutto di stagione o un pacchetto di crackers;
  • Pranzo: petto di pollo alla piastra e contorno di verdure, un pezzo di pane;
  • Spuntino: un pezzettino di cioccolata fondente;
  • Cena: pesce alla piastra e contorno di verdure, un pezzo di pane.

Il pane si può consumare ma senza esagerare, ed è bene preferire sempre prodotti integrali a quelli classici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons