Loading...

Pilates: i benefici sulla salute

Nel mondo del wellness le novità sono costanti e spuntano nuove discipline praticamente ogni stagione, tra queste non tutte riescono ad imporsi ed ancor meno sono quelle che diventano una pratica stabile portata avanti da un grande numero di persone.

Una delle ultime ad aver letteralmente sfondato in questo ambiente è il pilates, una ginnastica posturale e rieducativa che si basa su un proprio metodo ben definito composto non solo da una serie di esercizi ma da una vera e prorpia filosofia di vita e di approccio allo sport.

Il pilates nasce ad inizio 900′ dall’idea di un personal trainer tedesco trapiantato a New York che stablisce i fondamenti del suo metodo basato su movimenti fluidi e leggeri e promettendo un riequilibrio del corpo senza quasi sudare.

Gli effetti sul nostro corpo

La pratica regolare di questo tipo di attività garantisce all’organismo numerosi benefici che interessano il corpo nella sua totalità, vediamo quali sono i principali:

  • Migliora la postura: ciò avviene grazie alla maggiore consapevolezza del proprio corpo e dei propri movimenti grazie anche all’azione che l’allenamento svolge sul tronco e su cosce e glutei;
  • Tonifica i muscoli: rafforza gli addominali e tutti gli altri muscoli anteriori e posteriori che vengono chiamati in azione;
  • Migliora l’equilibrio: la pratica del pilates si traduce anche in maggior controllo del corpo durante l’attività motoria redendo semplici molti di quei movimenti che prima ci sembravano impossibili;
  • Contrasta ansia e stress: i benefici investono anche la sfera psichica, il pilates non solo distende i nostri muscoli ma anche la nostra testa aiutandoci a superare l’accumulo di ansie tipico di una vita caotica e in continuo movimento;
  • Aiuta a dimagrire: come ogni attività fisica richiede un impegno ed uno sforzo che permette al nostro organismo di bruciare i grassi e donarci la tanto desiderata pancia piatta;
  • Recupero della forma fisica e riabilitazione: anche in questo senso il pilates si dimostra validissimo, non richiede infatti movimenti bruschi che possono mettere a rischio il nostro apparato locomotore anche in fase di recupero da un infortunio. Per questa ragione è consigliato durante la riabilitazione o in seguito a lunghi periodi di inattività.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons