Loading...

Dieta priva di scorie: tutti i benefici

dieta priva di scorieSeguendo una dieta sana ed equilibrata possiamo favorire i meccanismi del nostro organismo nell’eliminazione delle scorie e delle sostanze tossiche. Ma cosa bisogna mangiare per favorire questi processi? Come funziona la dieta priva di scorie?

Se anche tu ti sei posto queste domande, allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo perché oggi vedremo insieme quali sono i principali benefici e gli eventuali rischi di una dieta priva di scorie, occupandoci soprattutto degli alimenti concessi e vietati.

Quali sono i benefici di una dieta priva di scorie?

Di solito è lo specialista a consigliarci quando e per quanto tempo seguire una dieta priva di scorie, ossia un regime alimentare che consiste nell’eliminazione di tutte quelle sostanze che vanno a depositarsi nel nostro intestino prima di essere eliminate.

La dieta priva di scorie viene generalmente consigliata in situazioni ben precise, ad esempio prima di sottoporci ad un particolare esame diagnostico, ma anche per favorire una naturale depurazione dell’intestino.

Per tutti questi motivi, la dieta priva di scorie apporta dei benefici al nostro organismo che riguardano proprio l’eliminazione di eventuali sostanze tossiche, serve a depurare l’apparato digerente e, di conseguenza, favorisce la riduzione del rischio di patologie di natura infiammatoria e non solo.

Quali sono gli alimenti concessi e quali quelli vietati?

Così come accade per qualsiasi altro regime alimentare restrittivo, anche nel caso della dieta priva di scorie ci sono degli alimenti concessi e degli alimenti vietati.

Se hai deciso di seguire una dieta priva di scorie, sappi che gli alimenti concessi saranno i seguenti:

  • La bresaola;
  • Le patate;
  • I prodotti da forno a base di farina bianca, a patto che siano senza sostanze aggiunte;
  • Il pesce magro, ad esempio il merluzzo;
  • Le carni bianche.

Tra gli alimenti vietati abbiamo, invece, tutti quelli che contengono le fibre, ad esempio la verdura e la frutta, indipendentemente dal tipo di cottura, ma anche gli insaccati, la carne rossa, le bevande gassate e ricche di zuccheri.

Ci sono dei rischi connessi alla dieta priva di scorie?

La dieta priva di scorie deve avere una durata ben precisa che ti indicherà il medico specialista. E’ importante non prolungarne la durata perché si può presentare il rischio di andare incontro a delle carenze nutritive.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons