Loading...

Sei un falso magro? Scopri che rischi corri

falso magro rischiQuanto possiamo fidarci della nostra bilancia? Che cosa significa essere un falso magro? Come si fa a capire se si è un falso magro? Quali soluzioni possiamo adottare se vogliamo porre rimedio al fatto di essere un falso magro?

Se anche tu ti sei posto queste domande e stai cercando una risposta, allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo. Oggi infatti vedremo insieme che significa essere un falso magro e quali strategie adottare per risolvere il problema.

Che significa essere un falso magro?

Ti è mai capitato di notare che la tua pancetta è aumentata, ma la bilancia non riporta l’aumento del peso corporeo? Potresti essere un falso magro, ovvero: anche se il tuo peso corporeo rientra nella norma, puoi avere del grasso accumulato.

Purtroppo, questo grasso si va a posizionare in punti strategici del corpo in cui, oltre a non farsi notare quando sali sulla bilancia, potrebbe rappresentare un rischio per la tua stessa salute. Andiamo quindi a capire come facciamo a capire se siamo dei falsi magri.

Come facciamo a capire se siamo dei falsi magri oppure no?

Se sei determinato a scoprire se sei un falso magro oppure no, ad esempio perché hai notato l’anestetica pancetta, sarebbe il caso che tu ti sottoponga a delle analisi del sangue.

Attraverso un prelievo ematico puoi, infatti, fare il dosaggio di alcuni valori che ti permettono di scoprire se sei un falso magro oppure no. Tra questi valori, abbiamo soprattutto i seguenti:

  • Il colesterolo totale;
  • Il cosiddetto colesterolo buono, o HDL;
  • I livello dei trigliceridi.

Tra gli altri esami ambulatoriali che puoi fare per scoprire se sei un falso magro, abbiamo anche quello che valuta i livelli dell’insulina che circola nel fegato, attraverso un’apposita ecografia.

Quali sono le soluzioni migliori per questo problema?

Fortunatamente, anche se sei un falso magro e la tua salute potrebbe essere a rischio, puoi sempre adottare degli atteggiamenti specifici che riducano o eliminino del tutto il problema.

Questo non significa che devi metterti a dieta e rinunciare ai pasti, ma è sufficiente seguire i consigli di cui sotto:

  • Fai in modo che la tua dieta sia sempre varia ed equilibrata;
  • Non trascurare l’attività fisica, fai almeno una passeggiata di mezz’ora al giorno;
  • Bevi molta acqua nell’arco della giornata, almeno un litro e mezzo;
  • Aumenta l’assunzione di cibi che contengono i grassi protettivi, come gli Omega 3 che si trovano nella frutta secca, oppure nel pesce azzurro;
  • Riduci l’assunzione dei grassi saturi di origine animale, come quelli che si trovano negli insaccati, nei formaggi e nelle carni rosse.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons