Loading...

Sale: come dosarlo per evitare la ritenzione idrica

Necessario per ottenere un sapore deciso nei piatti e per risaltare i sapori, il sale è un micronutriente importante per il nostro corpo. Tramite esso forniamo al corpo il giusto quantitativo di sodio.

Il sale comune da tavola contiene il 60% di cloro e il 40% di sodio, essenziale per il buon funzionamento del nostro organismo e dunque va indubbiamente introdotto. Si pone tuttavia un annoso problema: il sale nascosto.

Ogni giorno senza rendercene conto consumiamo una grande quantità di sale, pur non mettendolo a tavola: lo troviamo negli snack, nel pane, nella carne e nei prodotti confezionati con il conseguente rischio di esagerare.

I danni sulla salute sono numerosi: un introito superiore al fabbisogno fa davvero male. Studi scientifici hanno notato una correlazione certa tra il suo consumo e la predisposizione a malattie cardiocircolatorie e all’aumento del colesterolo.

I danni sulla salute si ripercuotono anche visivamente sul corpo: se decidi di seguire un regime alimentare o se noti una persistente e sgradevole ritenzione idrica, di certo ti verrà inibito il consumo di sale.

La giusta quantità

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che la dose ideale raccomandata per un adulto è di 2 gr al giorno di sodio, dunque 5 gr di sale, ma attenzione alla premessa.

Abbiamo visto che molto sale viene occultato e lo consumiamo senza accorgercene, per questo un buon consiglio è quello di studiare le etichette dei cibi e vederne il contenuto nelle tabelle nutrizionali.

Mentre cucini, considera che il quantitativo di sale da utilizzare corrisponde ad un cucchiaino scarso. Questo andrà distribuito in tutti i pasti della giornata. Il consumo deve essere ancora più limitato per i bambini e per persone affette da patologie cardiache, arteriose o renali.

Alcuni consigli pratici

Quello che puoi fare è limitarne gradualmente l’uso a tavola, senza esagerare nell’aggiungerlo alle tue pietanze. Prediligi le spezie per insaporire i piatti: il palato si abituerà presto e scoprirai il vero sapore dei cibi.

Con la diminuzione di sale cerca di aumentare il consumo di acqua che è l’elemento più importante per contrastare la ritenzione. Ti aiuterà non solo a depurarti dagli eccessi, ma anche a pulire i reni.

Presta infine attenzione anche al tipo di sale che acquisti: quello bianco comune è molto raffinato e povero di nutrienti, ma sul mercato trovi altre tipologie di sale che contengono elementi importanti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons