Loading...

Inulina: a cosa serve? La guida completa

L’inulina appartiene alla famiglia dei carboidrati di origine vegetale, essa non è sintetizzabile dal nostro organismo ma viene estratta da diverse piante tuberi ed ortaggi (ad esempio i carciofi) per essere utilizzata per creare integratori alimentati molto utili per il nostro organismo.

Proprietà principali

L’inulina non fornisce energia al corpo poichè non è digeribile dal nostro sistema gastointestinale tuttavia rappresenta proprio per quest’ultimo una sostanza importantissima essendo utilizzata dai batteri intestinali come cibo.

In questo modo favorisce la proliferazione batterica aumentando le capacità digestive dell’intestino e sempre a livello intestinale l’inulina garantisce anche un miglioramento delle capacità di assorbimento del calcio e di altri minerali.

Una seconda proprietà di grande importanza risiede nel controllo del livello di colesterolo nel sangue che fa sì che sia un prezioso alleato per tutti coloro che soffrono di ipercolesterolemia ed anche glicemia alta.

Questo perché agisce da controllore e moderatore delle attività metaboliche. Viene poi utilizzata per dare regolarità intestinale a coloro che soffrono di stipsi, inoltre recentemente è stata evidenziata una capacità protettiva contro i microrganismi patogeni provenienti dall’esterno del nostro corpo.

Si tratta in definitiva di una sostanza in grado di fornire molteplici benefici e dovrebbe quindi essere integrata nella nostra dieta o come sostitutivo di altri zuccheri o come aggiunta ad essi.

È raccomandata quindi una dieta ricca di vegetali o l’uso di integratori alimentari in grado di permetterci di raggiungere le quantità giornaliere raccomandare pari a 5-10 grammi.

Effetti collaterali ed interazione farmacologiche

Non sono stati riscontrati particolati effetti collaterali tuttavia è bene prestare attenzione ad una possibile ipersensibilità alla sostanza e ci sono soggetti che dovrebbero assumerla con maggiore attenzione.

Nel caso di malattie come colon irritabile, gonfiore, o patologie legate ad un malassorbimento, l’inulina è fortemente sconsigliata, allo stesso modo lo è anche per tutti coloro che assumono regolarmente lassativi o integratori contenenti quantità elevate di magnesio o calcio.

In entrambi i casi l’inulina potrebbe agire in simbiosi con tali sostanze e creare un effetto eccessivo, dannoso per l’organismo umano e per il suo corretto funzionamento.

L’uso quindi risulta essere generalmente sicuro, ma va comunque chiesto un parere al proprio medico curante prima dell’assunzione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons