Powell e Simpson: positivi all’antidoping per colpa della dieta?

Golden Gala di atletica leggeraUn fulmine a ciel sereno si è scagliato sulla squadra giamaicana di velocisti, con quattro dei suoi uomini migliori che sono stati trovati positivi all’antidoping.

I quattro però non ammettono colpe, e puntano invece il dito su una nuova dieta introdotta dal loro preparatore atletico, il canadese Steven Francis.

Una storia parzialmente italiana

Il team MVP (Maximizing Velocity and Power) parla anche un po’ italiano. O meglio, i piedi velocissimi di questi atleti corrono a Lignano, dove è di base il team che vede tra i suoi membri alcuni tra gli uomini più veloci del mondo.

Ed è proprio a Lignano che è scoppiato il caso, con la polizia italiana in prima linea nelle prime indagini che cercheranno di far luce sull’ennesimo caso di doping dell’atletica.

Ma di che dieta si parla?

Per il momento non è dato saperlo, ma pare che i maggiori indagati siano dei misteriosi integratori che l’allenatore avrebbe somministrato a margine della dieta ai quattro atleti.

Non è dato sapere di che integratori si tratta, ma per il momento, dato che il caso riguarda così da vicino il nostro paese, sarebbe giunto forse il momento di ritrattare il nostro approccio nei confronti degli integratori. Chi fa attività sportiva intensa dovrà pure integrare i sali persi, ma il rischio è quello di ingerire i famosi “beveroni” pieni di tutto e di più.

Se ci tenete alla vostra salute, soprattutto voi che non avete il martellante obiettivo del risultato a tutti i costi, affidatevi solo a prodotti che vi vengono somministrati da specialisti di cui vi potete fidare, e che non farebbero mai e poi mai una cosa del genere.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons