Loading...

Trofie al pesto ricetta light

La preparazione del pesto come condimento per un ottimo primo piatto prevede l’utilizzo di una profumatissima pianta aromatica, il basilico, miscelata ad altri ingredienti quali pinoli, aglio, olio extravergine di oliva e formaggio pecorino grattugiato.

La ricetta originale prevede quantità ben proporzionate degli ingredienti, ma è possibile realizzare una variante ipocalorica ideale per ogni regime dietetico.

Quella che prepareremo oggi non eccede con l’olio e prevede una piccolissima quantità di pecorino, in modo da adattarla bene ad una dieta a basso contenuto calorico.

Passiamo agli ingredienti e alla preparazione.

Ingredienti

  • 20 gr di basilico fresco;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 10 pinoli;
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato;
  • 1 spicchio di aglio;
  • Sale grosso;
  • 150 gr di trofie fresche.

Preparazione

Il primo passo da fare è pulire le foglie di basilico con un canovaccio umido pulito. Mettiamo lo spicchio di aglio in un mortaio insieme a qualche chicco di sale grosso, poi pestiamoli fino a ridurli in poltiglia.

Aggiungiamo le foglie di basilico e, con movimenti circolari, continuiamo a pestare fin quando non vedremo uscire un liquido verde vivo dalle foglie. A questo punto potremo aggiungere i pinoli continuando sempre a lavorare.

Infine uniamo l’olio extravergine di oliva e il pecorino grattugiato mescolandoli con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

In una pentola riempita con abbondante acqua bollente mettiamo a cuocere le trofie e, appena pronte, scoliamole e condiamole con il pesto appena preparato

Serviamo la pietanza ben calda decorandola con qualche fogliolina di basilico.

Se il pesto risultasse troppo abbondante per i vostri gusti, potete tranquillamente conservarlo dentro un vasetto di vetro sterilizzato ben chiuso e lasciarlo in frigorifero per circa 2 giorni.

Se invece volete prepararne una quantità maggiore, potete conservarlo nel freezer in monoporzioni e utilizzarlo all’occorrenza dopo averlo scongelato per un’oretta a temperatura ambiente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons