Loading...

Zuppa di miso: come prepararla in modo light

Se siete appassionati del Giappone e della sua cultura culinaria, non potete perdervi la prossima ricetta, leggera e gustosa.

Capace anche di convincere i palati più sopraffini, nata come una ricetta povera, è proprio da questa terra che ha origine il piatto di cui parleremo oggi: la misoshiru o, più comunemente, zuppa di miso.

Vediamo insieme quali sono gli ingredienti e come si prepara.

Ingredienti

Per preparare questa zuppa, ci serviranno:

  • 1 litro di acqua;
  • 200g di tofu;
  • 60g di miso;
  • 50g di daikon;
  • 150g di carote;
  • 1 foglio di alga wakame;
  • 10g di zenzero fresco;
  • porro;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • Sale fino q.b.

Preparazione 

Iniziamo la preparazione di questo piatto mettendo l’alga wakame all’interno di una ciotola contenente acqua fredda

Successivamente rimuoviamo le due estremità del daikon, togliamo la buccia e ricaviamone dei pezzetti di piccole dimensioni. Ripetiamo lo stesso procedimento con le carote. Eliminiamo successivamente le foglie dal porro e tagliamo finemente anche questo.

Sbucciamo lo zenzero e facciamo lo stesso taglio. Riprendiamo l’alga ammorbidita dall’acqua e tagliamola in modo tale da ottenere delle striscioline sottili. Per fare questo taglio ripieghiamo l’alga su se stessa e tagliamo all’estremità.

Dopo aver fatto riscaldare l’olio in una pentola abbastanza capiente, versiamo tutte le verdure precedentemente tagliate, tranne l’alga, e facciamo soffriggere per bene. Dopo questo procedimento aggiungiamo l’alga wakame al composto delle verdure.

Incorporiamo l’acqua alle verdure e cuociamo per circa 15 minuti a fuoco medio. Intanto tagliamo il tofu a pezzetti non molto piccoli.

Amalgamiamo un po’ di acqua di cottura delle verdure al miso e aggiungiamolo alla zuppa insieme al tofu. Mescoliamo successivamente per bene il composto a fuoco prima basso e poi spento. Dopo aver fatto raffreddare un po’ il composto, assaggiamolo. 

Dobbiamo salare la zuppa solo dopo averla provata, poiché il miso è già molto salato di suo e si rischia di rovinare il piatto.

Infine servire il tutto in delle ciotole decorate ed il gioco è fatto!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons