Loading...

Ribollita light: la ricetta

Direttamente dalla Toscana, la ribollita è un piatto che anticamente veniva creato dai servi del Medioevo che mischiavano tutti gli avanzi dei pasti dei nobili creando questa zuppa decisamente sostanziosa.

Nata come un piatto di recupero, oggi la ribollita è famosa in tutto il territorio nazionale ed esistono molte varianti; noi vi proponiamo quella tradizionale.

Andiamo a scoprire gli ingredienti che andranno a creare questa zuppa.

Ingredienti 

Per preparare questo piatto, ci serviranno:

  • 350g di fagioli cannellini;
  • 250g di verza;
  • 300g di bietole;
  • 300g di cavolo nero;
  • 220g di pane raffermo;
  • 180g di pomodori pelati;
  • 80g di cipolle;
  • 80g di carote;
  • 100g di sedano;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • Rosmarino q.b.;
  • Timo q.b.;
  • Peperoncino q.b.;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.;
  • Sale fino q.b.;
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Cominciamo occupandoci dei fagiolini, che dovranno riposare in una ciotola piena d’acqua per almeno un giorno intero.

Una volta trascorse 24 ore, scoliamo per bene i fagiolini e versiamoli all’interno di un tegame contenente agliooliorosmarino.

Accendiamo il fuoco ad intensità contenuta e ricopriamo il contenuto della padella con dell’acqua, lasciando cuocere per 60 minuti.

Terminata la cottura, aggiungiamo sale e pepe a piacimento e rimuoviamo il rosmarino e un po’ di fagioli che ci serviranno per l’impiattamento.

Munendoci di un frullatore ad immersionetritiamo l’intero contenuto della pentola fino ad ottenere una zuppa cremosa ed omogenea.

Spostiamo la nostra attenzione sulla preparazione del soffritto, riducendo a piccolissimi cubetti il sedano, la cipolla, le carote e la patata.

Prendiamo un tegame diverso da quello della zuppa e mettiamo a scaldare un goccio di olio d’oliva.

Uniamo quindi tutte le verdure che abbiamo tritato in precedenza nel tegame e, mentre aspettiamo che appassiscanoschiacciamo i pomodorini pelati in una ciotola, per poi aggiungerli alla pentola.

Lasciamo cuocere la pentola e occupiamoci della pulizia delle verze, delle bietole e del cavolo.

Tagliamo le verze a metà, eliminiamo la parte centrale e tagliamole secondo la tecnica “à la julienne“.

Laviamo le bietole con molta attenzione e tagliamo in modo disordinato l’intera verdura.

Ripetiamo lo stesso procedimento con le foglie del cavolo e aggiungiamo il trito di verdure a foglia alla pentola con il soffritto.

Uniamo la crema di fagioli creata in precedenza alla pentola delle verdure e, dopo una bella mescolata, cuociamo a fuoco alto coprendo il tegame con un coperchio.

Trascorsi 45 minuti rimuoviamo il coperchio, aggiungiao sale e pepe e uniamo i fagioli conservati all’inizio alla zuppa.

Trasferiamo il contenuto della pentola in una ciotola e, dopo averla fatta riposare per 120 minuti, ecco che la nostra Ribollita sarà pronta per essere servita a tavola, accompagnata da degli ottimi crostini integrali.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons