Loading...

Dieta: rischi e benefici di quella ipocalorica

Quella ipocalorica è in teoria la dieta dimagrante per antonomasia.

Per fare in modo che la perdita di peso, spesso molto rapida, non comprometta i muscoli o crei problemi alla nostra salute, deve essere equilibrata.

È quindi importante approfondire benefici, tipologie e controindicazioni dei regimi alimentari che si caratterizzano per il basso contenuto calorico.

Dieta ipocalorica e metabolismo basale

La dieta ipocalorica è un regime alimentare che apporta al corpo meno calorie e lo scopo è quello di perdere peso. Ogni giorno il nostro organismo brucia un certo numero di calorie.

In un regime con un basso contenuto calorico l’organismo dovrà, quindi, attingere a quelle che sono le sue riserve. Questo in un periodo più o meno breve o lungo di tempo porta ad una conseguente perdita di chili.

Bisogna però seguire una dieta che fornisca all’organismo l’apporto dei nutrienti fondamentali, senza eccedere nei tagli. Si potrà così ottenere una perdita di peso sana e salutare, ma soprattutto duratura, senza effetto yoyo.

Per eseguire correttamente la dieta ipocalorica è assolutamente necessario conoscere il nostro metabolismo basale, ovvero quello sul quale si basa il fabbisogno energetico di ogni singolo individuo.

In altre parole, si tratta della necessità calorica che serve per le funzioni vitali dell’organismo in condizioni di riposo (cambia in base alle caratteristiche fisiche e allo stile di vita seguito).

Una volta stabilito questo, bisogna quindi decidere quante calorie eliminare per ottenere un reale dimagrimento. Qui di seguito ecco alcuni valori medi del fabbisogno calorico riferiti a uomini del peso di 70 kg e alle donne del peso di 55 kg:

  • uomo con occupazione sedentaria, circa 2200 calorie al giorno;
  • uomo con occupazione non sedentaria, più o meno 2600 calorie al giorno;
  • donna con occupazione sedentaria, circa 1500/1800 calorie al giorno;
  • donna con occupazione non sedentaria, siamo a circa 2000/2500 calorie al giorno.

Rischi della dieta ipocalorica

Nonostante in linea teorica una dieta ipocalorica non sia dannosa, non è raro che sia causa di problemi e disturbi di varia natura. Soprattutto se si procede con diete fai da te. Si rischia un dimagrimento eccessivo e non sano. Una riduzione di peso troppo forte provoca più danni che altro.

Si rischia, infatti, di rallentare il metabolismo e quindi non solo di ottenere l’effetto contrario, ma anche di riprendere tutti i chili persi. Questo fenomeno prende il nome, appunto, di effetto yo-yo.

Un altro pericolo è di andare incontro ad una riduzione della massa magra, quindi dei muscoli. Chiedi consiglio ad un nutrizionista per stabilire una dieta ipocalorica equilibrata.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons