Loading...

Pokè bowls: il nuovo modo di mangiare light

Sicuramente avrete sentito parlare di questo piatto negli ultimi tempi, che sta impazzando un po’ ovunque. Le poke, o pokè bowls, sono delle ciotole di pesce crudo, a cui spesso si aggiungono verdure, riso e altri ingredienti, consumate a volontà nella cucina hawaiana.

Poiché rappresentano dei pasti completi e salutari, oltre che freschi e gustosi, hanno trovato largo utilizzo anche nel resto del mondo. In molte città esistono locali che preparano e servono esclusivamente poke.

Scopriamo di cosa si tratta nelle prossime righe e se questa pietanza sia una soluzione per la dieta. Seguite la nostra rubrica per essere sempre aggiornati in fatto di fitness ed alimentazione sana!

La storia delle poke

Poke è un termine hawaiano che significa “tagliare in pezzi”: in effetti gli ingredienti contenuti in queste ciotole sono spesso ridotti in cubetti o striscioline che vengono poi servite come antipasti o piccoli pasti.

La ricetta della poke classica prevede pesce di varia specie che viene pulito, privato delle spine e tagliato in pezzetti insaporiti poi con sale e altri condimenti. Tra i pesci utilizzati troviamo il tonno, il salmone, il polpo, etc.

Con il passare del tempo, e con il diffondersi in tutto il mondo, il termine poke bowl ha finito per indicare una ciotola con all’interno vari ingredienti ben bilanciati per fare un pasto completo e il più possibile sano.

La poke fa bene alla linea?

La risposta alla domanda è affermativa: la poke può essere inserita nelle diete, previo il parere di un nutrizionista, e nei regimi alimentari. Basta seguire alcune regole fondamentali.

Innanzitutto bisogna scegliere ingredienti freschi e di qualità, da consumare preferibilmente crudi. In caso di pesce, bisogna assicurarsi che sia stato accuratamente abbattuto. La verdura può essere ridotta a julienne e servita cruda, come zucchine e carote, o cucinata al vapore, come cavoli o broccoli.

Bisogna, inoltre, limitare i condimenti, soprattutto quelli grassi, il più possibile. Meglio usare olio extravergine di oliva, oppure olio di semi, da aggiungere direttamente a crudo, e preferire le spezie al sale.

Infine, ricordare sempre di bilanciare il contenuto della poke: è importante che sia presente la giusta quantità di proteine (animali o vegetali), di carboidrati, vitamine e sali minerali.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons