Loading...

Dieta uomo e donna: ci sono differenze?

Donne e uomini: due universi, diverse esigenze. Anche la dieta risponde a questa logica, in quanto maschi e femmine hanno bisogno di indicazioni specifiche.

Impossibile non tenere conto del genere per capire come e quanto mangiare, sia che si tratti di nutrirsi correttamente per restare in forma sia che si intenda perdere peso.

Differenze di genere per quanto riguarda l’alimentazione

Il corpo di uomini e donne è diverso non solo nella forma e dimensioni medie, ma anche nella composizione. Nelle donne, infatti, la materia grassa si aggira intorno al 20%, mentre negli uomini mediamente è solo il 12%. Anche la distribuzione di tale grasso corporeo predilige diverse zone (soprattutto addome per i maschi, glutei e cosce per le femmine).

Cambiano anche il metabolismo, ossia la capacità di assimilare e smaltire quanto mangiato, la resistenza delle ossa, la resistenza allo stress e la conseguente attitudine a ricercare il cibo per rispondere a bisogni emotivi.

Infine tra uomini e donne anche il bisogno di alcuni nutrienti non è uguale: le donne necessitano di più calcio per contrastare una tendenza alla perdita di porosità ossea, problema che aumenta con l’invecchiamento. Le femmine oltretutto sono influenzate da ciclo mestruale, da eventuali gravidanze, allattamenti e menopausa. Tutti elementi che fanno variare il fabbisogno calorico in maniera anche significativa.

A ciascuno la propria dieta

Gli uomini generalmente bruciano più calorie. Il loro fabbisogno va dalle 2000 per i più sedentari alle 2600-2800 per chi svolge regolare attività fisica. Per le donne questi valori scendono rispettivamente a 1800 e a 2400-2600.

Naturalmente per calcolare il proprio consumo e conseguente fabbisogno calorico individuale bisognerà considerare anche la corporatura, lo stile di vita, l’età, un’eventuale storia medica (alcuni farmaci influiscono sull’assunzione dei cibi) e via dicendo.

Solo un nutrizionista e/o un dietologo con una formazione specifica potrà valutare accuratamente il quadro clinico di ciascuna persona e creare per lei una dieta su misura. Va da sé comunque che se si vive in coppia uomo-donna non bisogna fare l’errore piuttosto diffuso di mangiare esattamente la stessa cosa. Questo perché, a lungo andare, uno dei due rischia carenze nutrizionali, o al contrario potrebbe prendere peso in eccesso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons