Loading...

Kettlebell: la guida

Uno degli attrezzi maggiormente utilizzati per potenziare il proprio allenamento è la kettlebell, nota anche con il termine russo girya. Si tratta di un peso di forma sferica dotato di una maniglia per essere impugnato e sollevato.

Molti non sanno che la kettlebell è un attrezzo ginnico molto antico, utilizzato dai Greci per allenarsi in vista delle Olimpiadi. Ma è in Russia che la kettlebell ha assunto particolare rilevanza. Lo stesso zar Alessandro III aveva l’abitudine di usarla per mettersi in forma, oltre all’esercito stesso.

Questo strumento, infatti, se utilizzato in modo corretto, è in grado di potenziare la propria muscolatura e le articolazioni ottenendo ottimi risultati. Vediamo adesso quali sono le sue caratteristiche e i benefici per la forma fisica.

Kettlebell: proprietà

Come già detto, la kettlebell è un attrezzo del mondo del fitness costituito da un peso e da una maniglia per maneggiarlo. È realizzata con metalli come la ghisa o l’acciaio. La capacità, o pezzatura, varia da modello a modello: si parte da un minimo di 4 kg a oltre i 50 kg.

Di solito la pezzatura è incisa sulla stessa kettlebell e può variare in base all’utilizzo che bisogna farne. Per un allenamento amatoriale, si consigliano kettlebell dai 4 ai 16 kg per le donne e da 12 a 24 kg per gli uomini.

La scelta, ovviamente, varia in base al livello di allenamento, ma anche da come viene usata. Infatti la kettlebell può essere impugnata con una sola mano, al pari di un manubrio, o con entrambe le mani.

Benefici della kettlebell

Questo strumento è particolarmente efficace per rafforzare il tono muscolare di diverse zone del corpo, come braccia, schiena, petto, addome, glutei e così via. Inoltre è indicato per bruciare il grasso in eccesso e per velocizzare il metabolismo.

I benefici all’apparato muscolo-scheletrico sono diversi. L’importante è che l’attrezzo venga utilizzato nel giusto modo. Per questo l’allenamento con la kettlebell va fatto sotto la guida di un personal trainer o di un istruttore.

Trattandosi di pesi, il rischio è quello di sollevarli in modo errato causando strappi, stiramenti o contusioni. Infatti non è uno strumento consigliato a chi soffre di mal di schiena, ma se opportunamente utilizzato può portate giovamento anche a questa categoria di persone.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons