Loading...

Zeaxantina: cos’è e a cosa serve nella dieta

La zeaxantina è un pigmento naturale di origine vegetale (prodotta da alcune piante e alghe). Appartiene alla categoria delle xantofille, un tipo di carotenoidi. L’industria alimentare utilizza tale sostanza per la produzione di coloranti naturali gialli e arancioni.

La zeaxantina è importante per la salute dell’organismo. Serve soprattutto al benessere degli occhi. Essa, come la luteina, è un importante antiossidante. Protegge le cellule oculari dall’invecchiamento causato dal tempo e da fattori esterni. Si possono prevenire così alcune malattie.

Questa sostanza si concentra nella macula. La macula è una piccola porzione centrale della retina molto sensibile alla luce. Questa struttura ci permette di vedere le cose in modo chiaro, soprattutto il centro del nostro campo visivo. Qui, inoltre, i raggi luminosi vengono filtrati.

A cosa serve la Zeaxantina?

Sembra che assumere una giusta quantità di zeaxantina serva a proteggere gli occhi dalla degenerazione maculare senile. Questo disturbo colpisce la macula. Insorge di solito con l’età. Ma anche le radiazioni solari possono danneggiarla.

Le radiazioni, infatti, vengono assorbite principalmente dalla retina. Qui si concentrano i fotorecettori, cellule che servono a percepire la luce. Poiché una parte delle radiazioni è nociva, la zeaxantina (e la luteina) le filtra per evitare che l’occhio si rovini.

Maggiore è la quantità di zeaxantina che il nostro copro assorbe e migliore sarà la protezione che diamo alla nostra vista. Grazie alla funzione antiossidante di questa sostanza, gli occhi possono essere protetti dagli effetti negativi del tempo e di altro (radiazioni, inquinamento, fumo).

In quali cibi troviamo la zeaxantina?

Abbiamo visto cos’è la zeaxantina e qual è la sua funzione. Tuttavia, il nostro corpo non è in grado di produrla. Per questo è necessario assumerla attraverso il cibo. Ma quali sono gli alimenti che la contengono?

Essendo un pigmento colorato, (giallo e arancione), la troviamo in alcuni cibi di questo colore. Le verdure come zucca, carote, peperoni gialli e rossi ne sono ricche. Anche le patate dolci e la frutta di colore giallo-arancio come albicocche, pesche e mango sono fonti di zeaxantina.

Se mangiati regolarmente, questi cibi possono soddisfare il fabbisogno giornaliero di zeaxantina. In alternativa, si può assumerla attraverso degli integratori specifici. Meglio preferire quelli contenenti anche luteina per una protezione più completa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons