Loading...

Cracker: uno snack sano o un nemico per la dieta?

Quante volte abbiamo mangiato un pacchetto di crackers al volo come spuntino tra un pasto all’altro? O come alternativa al pane? Questo snack sottile e croccante, costituito principalmente da farina, sale e grassi, è utile per accompagnare numerosi alimenti.

Possiamo mangiarlo con un formaggio spalmabile o della ricotta, con salmone o affettati. I più audaci lo abbinano addirittura alla crema alla nocciola. Ne esistono di diversi tipi che possono variare in base alle farine utilizzate, al quantitativo di sale o di grassi.

In alcuni casi vengono insaporiti con spezie e aromi per creare gusti originali (come quello alla “pizza”). Ma quanto fanno bene alla salute? E in quali casi si sconsigliano?

Crackers: possono essere uno snack sano?

I crackers non sono di certo un alimento nutriente. Sono costituiti essenzialmente da farina, grassi, sale, conservanti ed eventuali aromi. In alcuni casi gli ingredienti utilizzati non sono di qualità, o vengono lavorati in stabilimenti in cui entrano a contatto con vari allergeni.

Tuttavia, in commercio esistono crackers a base di farine meno raffinate (come quella integrale o di segale), con una quantità molto bassa di sale e con olio d’oliva. Ci sono anche “crackers all’acqua” e quelli privi di lievito.

In questi casi, lo snack risulta meno calorico. Infine, un’alternativa è quella di prepararli in casa. Ci sono numerose ricette per realizzare dei crackers casalinghi da aromatizzare con rosmarino, curcuma, paprika o con semi di sesamo.

Meglio evitarli se…

Questo snack non è indicato per alcune categorie di persone. Tra queste ci sono gli anziani e gli sportivi. Per motivi diversi entrambi sono soggetti alla disidratazione. Hanno bisogno di nutrirsi con alimenti che favoriscano un giusto apporto di liquidi. I crackers salati sono quasi privi di acqua.

Sono sconsigliati a persone con problemi di sovrappeso o di obesità. Il motivo? A differenza di quanto si possa pensare, la maggior parte dei crackers industriali è ipercalorica. Inoltre l’alto quantitativo di zuccheri vieta questo alimento a persone che soffrono di diabete.

Il sodio contenuto nei crackers non li rende adatti a soggetti ipertesi. Infine, anche in assenza di patologie, i crackers non sono la scelta migliore per la merenda dei bambini. Più indicato in questo caso scegliere alimenti genuini come una ciambella fatta in casa o un frutto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons