Loading...

Tartare: si può mangiare a dieta?

Una dieta equilibrata e sana deve essere composta da una alimentazione variegata: dalla frutta e verdura alla carne, dai legumi al pesce. Per quanto riguarda i metodi di preparazione meglio evitare l’uso abbondante di grassi come nelle fritture.

Ci sono invece differenze tra cibi crudi e cotti? È consigliabile mangiare una tartare quando si è a dieta?

Tipi di tartare

Sia la carne che il pesce crudo possono essere preparati “alla tartara”, cioè tritati finemente al coltello e conditi a piacere con cipolla, capperi, succo di limone, aceto balsamico, tuorlo d’uovo.

Questo piatto leggero e gustoso non richiede nessuna cottura ed è velocissimo da preparare. Le tartare più famose sono quelle di tonno, di salmone, di manzo e di cavallo.

La materia prima utilizzata proviene da animali giovani con carne morbida e magra. Per la loro preparazione bisogna essere igienicamente scrupolosi e utilizzare dei tagli freschissimi per evitare la contaminazione da batteri e parassiti.

In tempi recenti si è diffusa anche la versione vegetariana della tartare, con le verdure fresche crude o l’avocado.

Benefici della Tartare

La tartare porta con sé diversi vantaggi:

  • maggiore idratazione: i cibi crudi contengono più acqua rispetto a quelli cotti;
  • mantiene integre le sue proprietà benefiche, soprattutto fibre e vitamine (di tipo A e B);
  • a livello di valori nutrizionali, apporta molte proteine, pochi grassi e zero carboidrati. È adatta per chi segue una dieta iperproteica.

Una porzione di tartare contiene inoltre pochissime calorie ed è perfetta per chi vuole tenersi in linea! Per quanto riguarda la digeribilità, invece, è preferibile optare per la carne cotta.

Consigli: come preparare una Tartare veloce e leggera

In questo caso, vi suggeriamo la ricetta per una persona con la carne cruda di bovino (150 gr), ma potete sbizzarrirvi con ciò che più preferite. Innanzitutto create un’emulsione con il succo di limone (o lime), olio, sale, pepe e curcuma.

Tagliate al coltello la carne di bovino. Aggiungete la cipolla e il prezzemolo affettati molto finemente. Unire il tutto con l’emulsione precedentemente preparata e lasciate riposare in frigo per dieci minuti.

Servite la tartare utilizzando un coppa pasta per ricreare la classica forma rotonda. Per la decorazione potete aggiungere delle zucchine o carote tagliate alla julienne.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons