Loading...

Sale: impara a dosarlo. Non eliminarlo dalla dieta

Il sale è un ingrediente molto importante della nostra cucina. In Italia, viene venduto sotto forma di sale grosso o sale fino, in base alla grandezza dei cristalli.

Secondo alcune opinioni, sarebbe meglio escluderlo dalla dieta perché dannoso per la salute. Qual è la verità? Come per ogni cosa, gli eccessi non vanno mai bene.

Il suo abuso può certamente provocare malattie cardio vascolari e tumori. La soluzione migliore non è eliminarne il consumo, ma cercare di usare la giusta dose.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia un limite di cinque grammi al giorno.

Come usare correttamente il sale

Il sale non è l’unica spezia che rende saporiti i piatti. Per rendere una cucina salutare e al tempo stesso deliziosa, occorrono creatività nell’aggiungere aromi e salse povere di grassi.

Pepe nero e peperoncino sono le spezie più usate, ma in commercio si possono trovare altre varietà: zenzero, curcuma, timo, curry, paprika, ecc.

Come salse, in alcuni Paesi, ad esempio dell’Est Europa o del Medio Oriente, vengono usate la salsa allo yogurt oppure la senape come condimenti di insalate, carni o panini. Una tendenza che si sta diffondendo da poco tempo anche in Italia.

Altri ingredienti alternativi al sale possono essere il succo di limone, l’aceto (anche balsamico) oppure il vino. I metodi di cottura sono allo stesso modo importanti per aiutare a ridurre il sale e conservare i sapori.

Un esempio è la cottura al vapore, diffusa soprattutto nella tradizione asiatica.

Che tipo di sale scegliere?

I medici consigliano di utilizzare il sale iodato perché contiene la quantità di iodio necessaria per il nostro organismo.

Per il corretto funzionamento del nostro corpo, e in particolare della tiroide, è richiesto un livello minimo di iodio, presente non solo nel sale, ma anche in numerosi alimenti.

Lo iodio è presente in grandi quantità nei prodotti della pesca oppure nelle verdure coltivate in località di mare. Il nostro consiglio è di prepararvi un sale personalizzato, che contenga i vostri aromi preferiti e un pizzico di zucchero per bilanciare i sapori.

In commercio esistono anche i sali aromatizzati. Possono avere diversi gusti: al limone, all’aceto, alla senape, al vino rosso, al sedano, ecc. Sbizzarritevi col sapore in cucina!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons