Loading...

Pandemia: molti appassionati hanno smesso di fare sport. Perché?

Il periodo che stiamo vivendo ha rivoluzionato le nostre abitudini. Dal sonno al modo di lavorare, dai rapporti interpersonali allo sport: sono tanti i cambiamenti che abbiamo dovuto improvvisamente affrontare.

Le palestre e i centri sportivi, insieme ai loro assidui frequentatori, hanno sofferto della chiusura richiesta dalle restrizioni governative per affrontare la pandemia.

La tendenza che si è registrata è stata l’abbandono dell’attività sportiva da parte di molti appassionati. Quali sono state le cause?

La situazione prima del Covid

Gli italiani concedono lo sport sotto diversi punti di vista: può essere un modo per superare i propri limiti, una valvola di sfogo oppure un mezzo di crescita interiore.

I valori insegnati dalle discipline di squadra sono la solidarietà e la fiducia negli altri, importanti anche per migliorare il rapporto con gli altri all’interno della società.

Secondo un sondaggio, prima della pandemia il 20% degli intervistati aveva smesso di praticare sport per mancanza di tempo, mentre la parte restante era attiva, anche a livello agonistico.

Cosa è cambiato durante la pandemia?

Il Covid ha cambiato il modo di fare sport: secondo l’indagine “L’impatto del digitale e dello smart working sulle abitudini degli sportivi”, infatti, sta diventando sempre più ibrido. I corsi online e outdoor si aggiungeranno agli allenamenti in palestra.

I corsi online, in live streaming o con lezioni registrate, sono stati per i club sportivi un modo di reinventarsi e un’occasione per espandere la propria clientela anche fuori dal proprio territorio.

Le attività all’aperto, invece, sono solitamente svolte in modo autonomo. Solo poche persone cercano in questo caso il supporto del proprio personal trainer.

In conclusione, dal prossimo anno l’alternanza tra attività in presenza e online diventerà il modus operandi dello sportivo italiano.

Perché gli italiani hanno smesso di fare sport?

La chiusura forzata delle palestre ha costretto la maggior parte dei loro frequentatori a diminuire la frequenza dell’allenamento, soprattutto per gli over 55.

I corsi online hanno trovato degli impedimenti:

  • l’assenza di spazi adeguati in casa;
  • la presenza di familiari o animali che interrompevano la lezione;
  • la mancanza degli strumenti tecnologici necessari;
  • corsi non adatti al livello di abilità ed esperienza della persona interessata.

Per poter svolgere attività fisica casalinga, bisogna soprattutto sapersi organizzare al meglio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons