Loading...

La dieta causa anoressia? Miti da sfatare

Il desiderio di rimettersi in gioco e trovare la propria giusta forma fisica è una volontà assolutamente sana e positiva, l’importante è che non diventi un ossessione. Una dieta equilibrata ed il giusto apporto di attività fisica dovrebbero essere sufficienti per raggiungere con pazienza i nostri obiettivi.

Nel caso dovessimo avere difficoltà e non ci riuscissimo a regolare autonomamente, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi ad uno specialista, che in seguito ai giusti esami e dietro il racconto delle nostre abitudini alimentari possa creare un regime alimentare ad hoc per noi.

Mai fare di testa nostra

Potrebbero verificarsi dei problemi invece nel momento in cui dovessimo decidere di fare le cose di testa nostra, spinti dalla fretta di ottenere dei risultati volgiamo la nostra attenzione ai vari metodi miracolosi, diete superfast o integratori che promettono risultati fantastici.

In questi casi possono verificarsi degli scompensi fisici dovuti al regime alimentare errato, che può portare alla carenza di attenzione, difficoltà a dormire, stanchezza e nervosismo, in cambio di risultati che sì, arrivano, ma a scapito della nostra salute e sono sempre fugaci.

Fin qui vi abbiamo illustrato i problemi causati dalla fretta e da diete sbagliate, ma da questo a poter affermare che una dieta possa condurci all’anoressia è quanto mai errato e semplicistico.

L’anoressia è una cosa seria

L’ anoressia non è un turbamento passeggero, è la manifestazione esteriore di problematiche profonde che coinvolgono il subconscio e le insicurezze più profonde delle persone, spesso in seguito a traumi che non sono mai guariti.

Una dieta, se seguita da un buon professionista non può condurci ad una malattia del genere, come non può farlo una settimana di dieta folle o le pilloline bruciagrassi.

Quello che deve farci preoccupare è se, in seguito ad un tentativo di dieta. se ne tenta un altra anche più ristretta e si continua così, pensando che il risultato non sia mai sufficiente, che si debbano perdere altri chili, solo uno ancora, e poi se ne aggiunge uno e così via per mesi.

Questo indica che il problema è radicato ed indice di un disagio più profondo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons