Loading...

Whole30: molto più di una dieta?

Il Whole30 si presenta non solo come una dieta ma viene descritto come un regime alimentare che oltre a far perdere tantissimo peso, permette anche di trovare un equilibrio definitivo tra corpo, cibo ed intolleranze alimentari.

Gli ideatori di questa dieta infatti sottolineano soprattutto questo secondo aspetto affermando che il Whole30 può migliorare la vita di chi lo sperimenta.

Come qualsiasi altro programma miracoloso anche questo va interpretato nella giusta maniera, riconoscendone i meriti ma senza credere alle promesse assurde che ci sono dietro.

Cosa prevede il Whole30?

Il programma Whole30 si articola in due momenti diversi: un primo, della durata di 30 giorni, prevede l’eliminazione di alcuni cibi indicati come proibiti mentre il secondo, successivo al periodo di dieta vera e proprio, ruota intorno al reinserimento progressivo di tali alimenti.

Nel primo mese di dieta le rinunce sono molte e si abbinano ad uno stile di vita incentrato sul movimento; tra gli alimenti vietati troviamo:

  • Cereali: si tratta di una rinuncia totale che investe anche i cereali senza glutine, gli alimenti contenenti amido ed i germoglio di ogni tipo;
  • Legumi: come per i cereali anche i legumi sono del tutto proibiti sia nella loro forma originale che nei derivati come tofu o latte di soia;
  • Latticini: addio quindi anche a latte, formaggi, panna, yogurt e gelato;
  • Zucchero ed altri edulcoranti: quindi non solo lo zucchero classico e quello di canna ma anche la stevia, il miele, lo sciroppo d’acero e qualsiasi edulcorante artificiale;
  • Alcolici e tabacco

Terminati i 30 giorni di dieta questi alimenti verranno assunti uno per volta per una settimana in modo da capire quelli che il corpo tollera meno e quelli che invece possono tornare a far parte della nostra normale alimentazione.

Pericoli legati alla dieta

La dieta Whole30 può causare problemi fisici anche gravi legati al notevole dimagrimento che ne consegue ed anche al velocissimo recupero di peso che si verifica al momento della sospensione di questo regime alimentare.

Inoltre è fortemente sconsigliato a chi soffre di diabete o patologie a carico del tratto digestivo in questi soggetti potrebbero andare incontro ad ulteriori complicanze.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons