Loading...

Prurito durante lo sport: è il sudore?

In molti durante l’attività fisica, lamentano un fastidiosissimo prurito che nei casi peggiori li costringe addirittura a rinunciare alla loro normale routine di allenamento.

Solitamente il primo imputato quando ci si trova a dover fare i conti con situazioni del genere diventa automaticamente il sudore, ma in realtà questa è una risposta tanto scontata quanto, spesso, inesatta.

Dire infatti che il responsabile del prurito è il sudore significa affermare una verità solo a metà; è indubbio che un’eccessiva sudorazione può essere la causa di ciò, ma essa da sola non basta a generare il disagio.

E come vedremo nelle righe che seguono, c’è da considerare tutta una serie di concause.

Disidratazione della cute

Detta in parole povere la pelle secca essa favorisce, in aggiunta ad una sudorazione eccessiva e all’uso di tessuti poco traspiranti, la comparsa del prurito in seguito all’irritazione della cute stessa.

Si tratta di una problematica che spesso è dovuta anche a specifiche condizioni meteorologiche come assenza di umidità nell’aria, vento sostenuto ed altri fattori che asciugano con eccessiva rapidità il nostro corpo.

In questi casi l’arma migliore è prevenire utilizzando creme idratanti prima di iniziare la nostra attività o adoperando un abbigliamento tecnico adatto.

Farmaci o cosmetici dannosi

Un’altra causa del prurito può essere rappresentata dagli effetti collaterali a cui alcuni medicinali ci espongono.

L’uso prolungato di diuretici ed alcuni antibiotici possono provocare proprio una simile reazione dandoci una sensazione di prurito molto intenso.

Allo stesso modo si comportano anche detergenti, lozioni e cosmetici aggressivi che indeboliscono lo strato superficiale della nostra pelle e favoriscono reazioni fastidiose quando questa entra a contatto con il sudore.

Rilascio di istamina

Questo è un motivo strettamente legato alla nostra fisiologia. Durante uno sforzo medio o intenso il corpo risponde rilasciando istamina in modo che questa vada a stimolare la dilatazione dei vasi e permetterci di continuare senza problemi la nostra attività.

In alcuni individui però questo processo innesca una risposta inaspettata che determina un forte prurito localizzato in determinate aree come le gambe, le braccia e l’area pelvica, oppure può colpire tutto il corpo in maniera però meno intensa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons