Loading...

Dieta Shangri-La: come funziona e dubbi sulla sua azione

L’argomento diete è il più variegato al mondo… ce ne sono di sane, restrittive, ipocaloriche, assurde, pericolose e così via! Fatto sta che ogni giorno ne spuntano di nuove e non si fa mai in tempo a restare al passo!

Oggi, per arricchire la nostra conoscenza in materia di diete, ci occupiamo della Shangri-La, un particolare regime alimentare che promette di perdere peso grazie all’olio di oliva.

Cos’è la dieta Shangri-La

La dieta Shangri-La prende il nome da un luogo fantastico ideato da James Hilton, scrittore, nel romanzo Orizzonte Perduto. Si tratta di un regime alimentare che, come anticipato, dichiara di far perdere peso grazie all’olio d’oliva.

Seth Roberts, professore di psicologia all’università di Tsinghua e anche titolare di una cattedra a Berkeley, ne ha elaborato il piano e l’ha trasformata in un libro che è diventato un best seller.

Secondo la sua teoria va assunto olio di oliva prima e dopo i pasti, fino ad un massimo di 400 calorie al giorno. L’olio riuscirebbe ad influenzare la sensazione di appagamento derivata dal cibo perché la nostra mente sarebbe capace di scindere tra il sapore di un alimento e le calorie.

Tutto questo dovrebbe portare alla riduzione del senso di fame e quindi al dimagrimento. In più questa dieta, non impedisce di consumare i propri alimenti preferiti… troppo bello per essere vero?

I dubbi

La Technische Universität di Monaco di Baviera e l’Università di Vienna hanno fatto ricerche sottoponendo un campione di soggetti al consumo di yogurt con aggiunta di olio d’oliva, strutto o altri grassi, e un secondo gruppo ad un consumo normale.

Si è notata una maggior concentrazione di serotonina nei soggetti che hanno assunto lo yogurt con aggiunta di olio o altri grassi, con conseguente aumento del senso di sazietà.

Ma l’attuabilità della dieta è ben lontana da questi esperimenti scientifici! Assumere grassi aggiuntivi tutti i giorni senza effettiva necessità, a lungo andare non fa bene alla salute.

In più questa dieta non educa ad una buona alimentazione, non offre norme per preferire cibi sani e non stimola a fare movimento, necessario per la salute. Per queste ragioni è stata molto criticata dagli esperti di diete, che ad oggi la sconsigliano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons