Loading...

Plank: se vuoi un fisico scolpito dovrai imparare a farlo

Il plank sta diventando uno degli esercizi fisici più praticati dagli sportivi di ogni genere e disciplina poiché racchiude in un unico esercizio l’efficacia di un allenamento total body.

Il segreto del suo successo è proprio questo: riesce a mettere in funzione tutto il nostro corpo attivando i muscoli dalle spalle ai piedi e ci permette anche di ridurre le rotondità in eccesso.

Esso, infatti, parte come esercizio addominale per propagarsi poi negli altri distretti muscolari.

Come eseguire correttamente il Plank

Vale per tutti gli esercizi ed il plank, ovviamente, non è escluso, per essere efficace va fatto nella giusta maniera.

Un esercizio fatto in maniera errata è peggio di un esercizio non fatto, nella migliore delle ipotesi risulterà solo una perdita di tempo ed energia senza effetti.

E addirittura può procurarci brutti infortuni se si vanno a sforzare maggiormente muscoli o tendini in modo sbagliato.

La giusta tecnica per eseguire il plank è quella di assumere, come dice la parola stessa, la posizione di una “tavola” ovvero mantenere il corpo rigido e ben allineato:

  • si parte da una posizione prona, con l’addome verso il basso, simile a quella che si ha quando ci si appresta a fare le flessioni;
  • si posizionano le braccia parallele tra di esse facendo poi formare ai gomiti un angolo di 90 gradi;
  • si stendono le gambe unite e ci si alza sulla punta o sul dorso dei piedi, cercando di raggiungere la massima estensione possibile;
  • si stringono i glutei e si contrae in maniera decisa l’addome in modo che resti in tensione per l’intera durata dell’esercizio;
  • si mantiene la posizione dai 30 secondi ad alcuni minuti ripetendo per serie almeno di 8 con pause da 20-30 secondi.

Benefici del Plank

Come abbiamo visto, nella formazione della “tavola” tutto il nostro corpo è coinvolto, quindi pur essendo un allenamento mirato principalmente a ridurre la pancia e tonificare gli addominali, in realtà nel plank lavorano anche spalle, braccia, glutei e gambe.

Aumenterà, quindi, la resistenza muscolare globale e tutte queste parti del corpo risulteranno più toniche. Quindi via libera ad una buona dose di efficaci plank nei vostri allenamenti!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons