Loading...

Caffè verde, come funzionano gli integratori

Abbiamo precedentemente parlato dei possibili effetti dimagranti del caffè e di quella che è stata battezzata dieta del caffè, che consiste in realtà nell’adozione di alcuni particolari comportamenti.

Vediamo oggi cosa c’è di vero nel potere dimagrante del caffè verde e dell’uso degli integratori che lo contengono.

Quando parliamo di caffè verde, parliamo dei chicchi di caffè nello stato in cui si presentano senza essere torrefatti, possiamo definirli anche chicchi crudi.

Perchè il caffè verde dovrebbe far dimagrire?

I chicchi di questa pianta, che essi vengano tostati o meno, contengono caffeina, che ha effettivamente proprietà che possono aiutare chi ha qualche chilo di troppo nello smaltire il grasso.

La caffeina è un elemento che aiuta a stimolare il metabolismo e a rimettere nella circolazione sanguigna il grasso dei tessuti adiposi, predisponendolo all’uso immediato da parte del nostro corpo, che può bruciarlo come energia e favorire, appunto, anche i processi metabolici.

Sappiamo tutti che un metabolismo più veloce corrisponde ad una maggiore facilità nella regolazione del peso corporeo e nel preservarlo in una situazione ideale, ed è vero che in questo il caffè verde può venirci in aiuto.

Dobbiamo, però, sempre tener presente la regola aurea: queste sostanze, che sia la caffeina o sostanze affini, possono essere degli aiuti, dei booster, ma solo se siamo già in una situazione di regime dietetico e di attività fisica costante. Assunti senza queste premesse, il loro effetto risulta nullo.

Come assumere il caffè verde?

Se vogliamo provare la sensazione di sorseggiare un buon caffè verde, dobbiamo ricorre, allora, alle tisane composte da chicchi schiacciati e lasciati in infusione per almeno 10 minuti in acqua bollente. Troviamo anche delle versioni di polvere solubile da sciogliere in acqua, alla stregua dell’orzo.

Nel caso della polvere solubile, i suoi effetti sono piuttosto blandi, leggermente meglio per i chicchi pestati e consumati in infuso; tuttavia, per avere effetti più soddisfacenti, si predilige di gran lunga il suo consumo in forma di integratori.

I chicchi vengono letteralmente “pressati” in comode pasticche che vanno, però, assunte con attenzione. Essendo più concentrate, anche il livello di caffeina lo è. Dovremmo, quindi, evitare di ingerirne una quantità eccessiva o, comunque, limitarne il consumo, seguendo i consigli di uno specialista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons