Loading...

Stretching braccia: come si fa?

Gli esercizi di stretching sono nella maggior parte dei casi sottovalutati. Considerati quasi come perdita di tempo al termine di un vero e proprio allenamento, vengono svalutati dai più ignorati e a commettere questo errore spesso sono anche sportivi ed atleti.

Vedremo in questo articolo l’importanza dello stretching per le braccia e quali sono gli esercizi più efficaci.

Perche farlo

Questo tipo di allenamento consente di ridurre il carico sui muscoli, di allungarli e di preservarne la normale struttura. In più protegge dai traumi e ci permette di smaltire più velocemente tutti quei doloretti e fastidi che possono derivare dalla nostra sessione di workout.

Lo stretching insomma, è una soluzione per mantenere le nostre braccia toniche ma evitando di incorrere in problematiche muscolari.

Migliori esercizi per le braccia

Lo scopo di questi esercizi, come detto in precedenza, è quello di cercare di distendere i muscoli così da alleviare la tensione muscolare. Bisogna quindi procedere in questa direzione cercando con intra ed extrarotazioni di portare alla massima distensione dei nostri bicipiti e tricipiti.

Un esercizio molto valido per i tricipiti consiste nell’afferrare con una mano in gomito tenendo il braccio dietro la testa e cercando di tirare progressivamente così da aumentare la tensione.

Oppure ci si può avvalere del supporto di un semplice asciugamano arrotolato afferrarlo con entrambe le mani come fosse un bilanciere e, con le braccia distese sopra la testa, portarle dietro la linea delle spalle coinvolgendo anche i pettorali.

Esercizi mirati per i bicipiti prevedono spesso l’uso di piccoli pesetti da 1-2 kg che non rappresentano carichi in grado di creare massa, ma operano una tonificazione ed un allungamento del muscolo.

Infine non vanno dimenticate le distensioni delle braccia verso l’alto, si possono eseguire in diversi modi, ma i due più diffusi prevedono:

  • Mani intrecciate al di sopra del capo, palmi verso l’alto e spinta in sù;
  • Braccia intrecciate e rivolte verso l’alto nel tentativo di sollevarle al cielo il più possibile, tenendo comunque immutata la posizione di partenza e portandole leggermente indietro verso il collo.

Prova ad eseguire questi esercizi e ad integrarli nella tua routine di allenamento, vedrai che ne beneficeranno tutti i muscoli delle braccia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons