Loading...

Carnitina: è una buona scelta per gli sportivi?

Tra le principali sostanze consigliate a chi pratica sport, a livello amatoriale o professionistico, c’è la carnitina, una molecola amminoacidica prodotta dal nostro organismo che svolge una funzione di sostegno muscolare e cardiovascolare e che può rivelarsi fondamentale per ottimizzare la resa nelle attività motorie.

Cos’è e dove si trova?

La carnitina viene prodotta a livello epatico a partire dagli amminoacidi Lisina e Metionina con l’aggiunta di vitamine e ferro ed una volta sintetizzata viene utilizzata dal nostro organismo per facilitare numerosi processi:

  • trasporto di acidi grassi all’interno dei mitocondri;
  • mantenimento del livello di acetil- coenzima A all’interno delle cellule;
  • svolgere azione antiossidante;
  • bilanciamento ematico del colesterolo.

Essa è contenuta in numerosi cibi di origine animale come carne latte e derivati, ma si trova anche all’interno di alcuni vegetali come nel caso degli asparagi, dell’avocado e della soia.

Perchè gli sportivi dovrebbero utilizzarla?

L’assunzione di carnitina da parte di coloro che fanno sport è raccomandata principalmente per l’azione di trasporto che essa svolge nei confronti degli acidi grassi a lunga catena i quali, durante l’allenamento, si accumulano all’interno del sangue per via dell’intensa attività aerobica a cui il nostro corpo è sottoposto.

La presenza di elevate concentrazioni di carnitina farà si che gli acidi grassi possano essere smaltiti con più facilità, garantendo una migliore performance.

Inoltre numerosi studi clinici hanno dimostrato l’importanza di questa molecola anche per il cuore e per tutto il nostro sistema vascolare.

Sono state evidenziate innumerevoli proprietà della carnitina che hanno effetti positivi nei confronti dei vasi sanguigni (specie quelli periferici) proteggendo anche dalle malattie aterosclerotiche.

Controidicazioni ed effetti collaterali

La maggior parte dei problemi legati all’assunzione di carnitina risiedono in una errata posologia, in particolar modo è importante avere sempre presente i rischi che si corrono nel esagerare con le quantità, ricordando che nel caso della carnitina, questo comportamento può determinare problemi gastrointestinali ed un aumento di ansia e agitazione.

Una maggiore attenzione nell’uso viene poi raccomandata a chi presenta precedenti stati patologici cardiaci o psichiatrici e a chi fa uso di medicinali che potrebbero, interagendo, causare un cambiamento delle normali proprietà della carnitina. Chiedi informazioni al tuo medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2023 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons