Loading...

Calcio: un minerale che…aiuta a dimagrire! Ma attenzione

Il raggiungimento di una forma fisica ottimale è un obiettivo che tutti ci siamo posti nella vita o che prima o poi ci porremo, è solo questione di tempo e finiremo alla ricerca di una dieta a noi adatta, cercheremo di fare attività fisica e conteremo le nostre calorie giornaliere per evitare di non esagerare con il cibo.

Quello che però in pochi sanno è che accanto ad una corretta alimentazione e tanto movimento ci sono anche degli “aiutini” a cui possiamo chiedere una mano, elementi che ottimizzano i nostri sforzi e ci aiutano a raggiungere più velocemente il nostro scopo: il calcio è uno di questi.

Calcio e dieta

Da sempre il calcio è uno degli elementi più indicati come importante per il nostro organismo soprattutto per quanto riguarda il mantenimento di ossa sane e forti.

Esso tuttavia possiede molte altre proprietà di cui il corpo può beneficiare, quella su cui ci concentreremo oggi riguarda il dimagrimento. Numerosi studi clinici condotti su pazienti affetti da obesità e cattiva alimentazione hanno dimostrato che, sottoposti ad una dieta equilibrata, con l’aggiunta di un integratore a base di calcio, riuscivano in minor tempo a sbarazzarsi dei molti kg in più.

Raggiungendo prima una forma ottimale in tempi assai più brevi della normale dieta. Questi risultati sono dovuti al fatto che il calcio agisce nel nostro organismo provocando maggiori richiamo dei grassi nella produzione di energia e combattendo in maniera decisiva la lipogenesi, ovvero l’accumulo stesso del grasso sottocutaneo

Alimenti ricchi di calcio

Seguire una buona dieta inserendo gli alimenti necessari per garantire la concentrazione normale di calcio è la migliore strategia, tra questi troviamo:

  • Latticini;
  • Legumi;
  • Frutta secca.

Quali sono i rischi?

Risulta molto importante però mantenere un equilibrio nell’assunzione ed attenersi alle quantità raccomandate altrimenti si potrebbe andare incontro a rischi, anche molto gravi, legati all’ipercalcemia.

Un accumulo prolungato di calcio potrebbe essere responsabile di problematiche cardiache e a carico del fegato e dei reni, visto che questo elemento tende anche ad accumularsi nei tessuti molli e non solo nelle nostre ossa, e potrebbe così provocare anche l’ostruzione parziale dei vasi immagazzinandosi sulle pareti interne delle arterie.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons