Loading...

Dieta del cavolfiore: come funziona

Il cavolfiore è un alleato della nostra salute in quanto ha un basso contenuto di calorie (25kcal/100gr) e un elevatissimo potere saziante, per questi motivi è largamente usato nelle diete dimagranti.

Le proprietà di questa verdura tipicamente invernale sono molteplici:

  • Sono ricchi di acqua e combattono la ritenzione idrica;
  • Sono indicati in caso di diabete perché contribuiscono a tenere sotto controllo la glicemia;
  • Facilitano la circolazione sanguigna e rinforzano il sistema immunitario;
  • Sono pieni di fibre e combattono la stitichezza;
  • Contengono pochissime calorie e sono ricchi di sali minerali.

Questo ortaggio, insomma, può essere la base per un regime dietetico volto a perdere peso con consapevolezza e gusto.

Cos’è la dieta del cavolfiore?

La dieta del cavolfiore è una dieta ipocalorica dove questo ortaggio è usato come alimento base nei principali pasti. Di solito si consuma bollito, al vapore, ridotto in crema o utilizzato come condimento per la pasta.

Si possono anche conservare sottaceto o, solo se particolarmente freschi e biologici, si possono consumare anche crudi. Quest’ultima opzione è sconsigliata in caso si soffra di ipotiroidismo in quanto crudi contengono una sostanza che potrebbe rallentare il funzionamento della tiroide.

Come funziona la dieta del Cavolfiore?

Possiamo sbizzarrirci nello sperimentare gli accostamenti di questa verdura con le grandi varietà di cibi che la nostra dieta mediterranea ci propone.

La principale regola che viene spesso evidenziata in questo tipo di dieta è che si dovrebbe iniziare il pasto sempre con una porzione di cavolfiori per il succitato potere saziante.

  • Per la sua cottura sono ammessi tutti gli aromi e le spezie che preferite.

Dai canonici aglio e olio extravergine di oliva, fino alla scorza di lime per un sapore più fresco, passando per le erbe aromatiche più tradizionali come rosmarino e salvia (le quali aiutano anche un pò a ridurre l’odore forte derivante dalla cottura) fino ad arrivare alle più esotiche spezie, quali per esempio il curry o la curcuma.

Ovviamente, nonostante questo alimento non abbia particolari controindicazioni, prima di iniziare una dieta rivolgetevi sempre al vostro medico curante o ad uno specialista che sicuramente saprà consigliarvi al meglio per non mettere a repentaglio la vostra salute.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons