Loading...

L’integratore di spirulina aiuta la fertilità?

L’alga spirulina è un integratore amatissimo per gli sportivi e vanta molteplici proprietà. Alcuni pensano addirittura che possa essere un metodo per aumentare le possibilità di concepire.

Sembra che possa migliorare la fertilità sia nell’uomo che nella donna, grazie ai suoi nutrienti, ma è vero o è una leggenda metropolitana? Lo vediamo in questa nostra guida.

Alga spirulina che cos’è e quali i benefici

Ricordiamo che cos’è la spirulina prima di parlare dei suoi benefici. Viene spesso chiamata alga, ma non è propriamente un’alga. In realtà è un cianobatterio che cresce sul fondale dei laghi.

I benefici della spirulina derivano soprattutto dalle sue proprietà nutrienti e per questo sono molte le persone che sperano sia un rimedio naturale efficace anche per l’aumento della fertilità.

La spirulina è una fonte proteica completa e che contiene tutti gli amminoacidi necessari. Inoltre contiene:

  • Vitamine A, B6, B12, D, E, K;
  • Tiamina, riboflavina e niacina;
  • Potassio, calcio, magnesio, selenio, zinco e fosforo;
  • Acido folico;
  • Manganese, rame e ferro.

Aiuta nella fertilità?

Più che aiutare la fertilità in modo diretto, è più un aiuto a prepararsi alla gravidanza. Se l’integratore viene assunto in una dieta sana ed equilibrata aiuta ad ottenere tutti i nutrimenti necessari, ma non ha poteri magici per quanto riguarda il concepimento.

La spirulina potrebbe essere utile per preparare il corpo allo sforzo della gravidanza, ma poco può per la fertilità maschile. Al massimo può aiutare a sentirsi più energici, ma null’altro.

Il nostro consiglio è di chiedere prima di tutto il parere del medico e se si ottiene il via si può assumere spirulina per prepararsi alla gravidanza o per avere una carica maggiore per affrontare le giornate.

Ricorda di assumere l’integratore seguendo le istruzioni. Attenzione al sovradosaggio perché può avere effetti collaterali come:

  • Stitichezza;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Febbre.

Controindicazioni

La spirulina non è consigliata durante l’allattamento e spesso è sconsigliata anche durante la gravidanza (ovviamente salvo diverso parere medico).

Questo perché può contenere residui dannosi per il feto dato che si tratta di un organismo acquatico con forte potere assorbente. Se l’integratore viene consumato in modo corretto in genere non ha effetti collaterali a meno che non si soffra di ipersensibilità al prodotto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons