Loading...

Coppettazione e medicina cinese: la guida

Ultimamente si parla spesso di coppettazione, ma di cosa si tratta e da dove viene questa tecnica?

Vediamolo insieme nella nostra guida di oggi.

Se vuoi conoscere tutto del mondo delle diete, della bellezza e del benessere, continua a seguirci sempre. Buona lettura.

Dalla Cina il massaggio per la tua bellezza

La coppettazione è un’antica tecnica di massaggio proveniente dalla medicina tradizionale cinese. Inizialmente veniva usata per trattare gli stati dolorosi, perché grazie al suo effetto sottovuoto, aiutava la circolazione sanguigna e il nutrimento dei tessuti.

Studi sull’estetica hanno pensato di applicare questo antico trattamento anche alla battaglia contro l’inestetismo della pelle più odiato: la cellulite. Molte donne amano il massaggio per coppettazione e parlano di benefici interessanti.

Altre, invece, non sono convinte dei risultati. Ovviamente tutto cambia a seconda del tipo di problema e della quantità di cellulite presente, ma sembra proprio che il massaggio per coppettazione possa essere un buon aiuto per migliorare lo stato generale della pelle.

La coppettazione agisce sul microcircolo venoso e linfatico e combatte la cellulite ripristinando la circolazione e consentendo il drenaggio dei liquidi, soprattutto di quelli in eccesso.

Come funziona e come si utilizza?

Le coppette sono in genere di vetro, bambù o ceramica. La coppetta funziona tramite un effetto sottovuoto che viene ottenuto premendo una valvola (presente nella maggior parte delle coppette per trattamenti casalinghi) o riscaldando la coppetta (procedimento spesso eseguito nei centri specializzati).

La pelle viene risucchiata all’interno della coppetta e l’effetto sottovuoto consente di pizzicare la pelle e di riattivare la circolazione sanguigna e linfatica. La coppetta non deve mai essere utilizzata sulla pelle asciutta, ma bisogna sempre spalmare prima una crema, o meglio un olio apposito per massaggi.

Il trattamento deve essere fatto inizialmente tre volte a settimana, ma una volta ottenuti i risultati desiderati, si può iniziare con il mantenimento una volta a settimana.

Bisogna massaggiare eseguendo movimenti dal basso verso l’alto sulle gambe ed effettuando movimenti circolari su cosce e glutei. La coppettazione è controindicata per chi soffre di pressione alta, vene varicose, capillari fragili e per le donne incinte.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons