Loading...

Dieta del gruppo sanguigno: controversie e critiche

Tra le tante diete dimagranti che possiamo trovare in giro, abbiamo anche la famosa dieta del gruppo sanguigno che, come si può intuire dal nome, sostiene che la nostra alimentazione è strettamente correlata al nostro gruppo sanguigno e, modificandola in base ad esso, possiamo dimagrire.

Ma di che cosa si tratta esattamente? Ci sono dei rischi correlati alla dieta del gruppo sanguigno oppure no? Perché a volte la dieta del gruppo sanguigno funziona? Quali sono le critiche? Se anche tu ti sei posto queste domande, allora continua a leggere questo articolo!

Che cos’è la dieta del gruppo sanguigno?

Come abbiamo già detto nella breve introduzione del nostro articolo, quando parliamo della dieta del gruppo sanguigno, ci riferiamo ad un regime alimentare secondo il quale c’è una stretta correlazione tra alimentazione e gruppo sanguigno.

Questa dieta è stata ideata da un naturopata ed afferma che il gruppo sanguigno delle persone rappresenta una certa predisposizione innata verso un’alimentazione ben precisa, ma anche verso un certo tipo di attività fisica.

La base della dieta del gruppo sanguigno parte dalle lectine, ossia da proteine che si trovano negli alimenti e che, secondo il naturopata, possono influenzare i vari gruppi sanguigni in modo diverso.

Prima di andare a vedere insieme quali sono le principali controversie, i rischi e i motivi per cui questa dieta funziona, devi ricordare che si tratta di una teoria che non ha sufficienti prove scientifiche.

Perché a volte questa dieta funziona?

Anche se non ci sono dei fondamenti scientifici, la dieta del gruppo sanguigno a volte funziona. Tuttavia si tratta di un’efficacia che, solitamente, è temporanea, soprattutto in virtù del fatto che, cambiare dieta, spesso comporta un miglioramento.

Senza dimenticare il famoso effetto placebo che condiziona chi ha appena iniziato a seguire la dieta del gruppo sanguigno, facendo loro credere che questa sta funzionando, ma in realtà non è così. Andiamo a vedere perché.

Quali sono le critiche? Ci sono dei rischi oppure no?

Come abbiamo già detto in precedenza, la dieta del gruppo sanguigno non funziona veramente ed è stata ampiamente criticata, soprattutto per i seguenti motivi:

  • La dieta del gruppo sanguigno può causare delle carenze che peggiorano la situazione del nostro organismo;
  • Tante affermazioni fatte dall’ideatore di questa dieta sono state confutate nel corso degli anni, come la convinzione che il primo gruppo sanguigno a comparire da un punto di vista evoluzionistico sia stato il gruppo 0;
  • Le lectine non sono gruppo sanguigno specifiche;
  • In alcuni casi si può verificare un eccesso di fibre.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons