Loading...

La dieta vegetariana – pro e contro

Ultimamente, la dieta vegetariana, insieme a quella vegana, sta spopolando sempre di più. Ma quali sono i pro e i contro di un’alimentazione che comprende solo frutta e verdura ed elimina del tutto la carne o, addirittura, qualsiasi altro derivato animale?

Così come accade per la maggior parte delle diete, anche nel caso della dieta vegetariana, con tutte le sue varianti, possono esserci delle carenze, tuttavia, se viene bilanciata nel modo giusto questi rischi potrebbero anche non presentarsi. Vediamo esattamente di cosa si tratta.

Quali sono le principali varianti della dieta vegetariana?

Come possiamo intuire dallo stesso nome di questa tipologia di regime alimentare, quando parliamo della dieta vegetariana, ci riferiamo alla decisione di escludere completamente, o quasi, gli alimenti di derivazione animale.

Le ragioni per cui un individuo decide di adottare questo regime possono essere varie, da quelle etiche, a quelle salutiste ed ecologiste. Possiamo fare una distinzione tra tre diverse tipologie di dieta vegetariana, ossia:

  • La dieta crudista, in cui gli alimenti vegetali vengono mangiati crudi in quanto la cottura potrebbe privarli di alcune sostanze utili per l’organismo;
  • La dieta vegetariana semplice, anche detta dieta lacto-ovo-vegetariana, è la più diffusa e consiste nell’eliminare la carne animale pur continuando a mangiare gli alimenti di derivazione animale, come le uova e i latticini;
  • La dieta vegana, invece, esclude qualsiasi tipo di alimento che è di origine animale, anche i formaggi, le uova e via dicendo.

Quali sono i rischi connessi alla dieta vegetariana?

E’ facilmente intuibile che, se decidi di seguire una dieta vegetariana, soprattutto se scegli l’opzione vegana, il tuo organismo potrebbe andare incontro a dei rischi, più precisamente a delle carenze, soprattutto per quanto riguarda le sostanze citate in seguito:

  • Il ferro;
  • Le vitamine A, D e B12;
  • Gli Omega3;
  • Il calcio;
  • Lo zinco.

Inoltre, seguire una dieta di questo tipo potrebbe causare un eccesso di fibre che provocherebbe, a sua volta, una riduzione dell’assorbimento dei sali minerali, come il calcio.

Come facciamo ad organizzare al meglio la dieta vegetariana?

Per essere sicuro di seguire una dieta sana ed equilibrata, ti consigliamo di rivolgerti ad un bravo nutrizionista, almeno all’inizio, così che possa indicarti le regole principali da seguire per non andare incontro ai rischi di cui abbiamo parlato sopra.

Se segui una dieta completa e varia, pur essendo vegetariana o vegana, puoi infatti assicurare al tuo organismo l’apporto nutrizionale corretto. E’ stato infatti dimostrato che, se queste diete vengono calibrate bene, si può anche portare a termine una gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons