Loading...

Vellutata di asparagi e patate: ricetta light

vellutata asparagiCremose, delicate e nutrienti, le vellutate sono un’ottima alternativa al solito piatto di minestrone e possono essere arricchite con crostini di pane unti con pochissimo olio.

Oggi prepareremo la vellutata di asparagi e patate, una versione molto raffinata che unisce il sapore deciso e particolare degli asparagi con la morbidezza e la consistenza cremosa delle patate bianche.

La preparazione è molto semplice e veloce e non necessita di alcun accorgimento particolare, basta seguire dei semplici passaggi e la crema è pronta.

Ingredienti

  • 400 g di patate bianche;
  • 200 g di asparagi;
  • 1 scalogno;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 pizzico di sale.

Preparazione

Sbucciamo le patate e tagliamole a tocchetti abbastanza grandi. Sciacquiamole sotto l’acqua corrente e teniamole a scolare dentro un colapasta. Passiamo alla pulizia degli asparagi. Tagliamo la parte finale, quella più legnosa, e lasciamo solo lo stelo più tenero. Laviamoli delicatamente sotto un getto dolce di acqua corrente e scoliamoli.

Il modo ideale per cuocere le patate e gli asparagi per una vellutata è quello a vapore. Prendiamo quindi una vaporiera e adagiamoci sopra gli ortaggi. Lasciamoli cuocere fino a quando non saranno diventati molto morbidi. Se non siamo in possesso della vaporiera, possiamo lessarli in abbondante acqua salata ma, naturalmente, il sapore risulterà meno intenso.

Una volta che abbiamo cotto gli asparagi e le patate, mettiamoli dentro una pentola e frulliamole con l’aiuto di un mixer ad immersione. Aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura o un mestolo di acqua calda del rubinetto e accendiamo il fornello. Aggiungiamo l’olio e un pizzico di sale e lasciamo scaldare la vellutata per qualche minuto.

Possiamo ora impiattare la crema e, se lo desideriamo, arricchirla con una piccola spolverata di parmigiano grattugiato. Possiamo gustare la vellutata di asparagi e patate sia da sola che accompagnata da crostini di pane integrale a tocchetti.

Possiamo decidere di consumarla completamente oppure di conservarla in frigorifero. La vellutata, infatti, può rimanere in frigorifero anche per 2 giorni protetta in un contenitore con chiusura ermetica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons