Loading...

Farmaci per dimagrire: tutti i rischi

hcgSpesso capita di vedere o di sentire parlare di farmaci miracolosi che ci permetterebbero di perdere peso in un periodo di tempo quasi imbarazzante.

In questo articolo ci occuperemo proprio di questo argomento. Più che altro andremo a vedere insieme quali sono tutti i rischi collegati ai farmaci per dimagrire che non vanno assolutamente sottovalutati.

I farmaci per dimagrire sono efficaci?

In commercio si trovano tantissime tipologie di farmaci per dimagrire. Ci sono quelli che servono per aumentare il nostro metabolismo, quelli che ci aiutano a bruciare i grassi, quelli che riducono l’appetito e chi più ne ha più ne metta. In genere le tipologie principali sono le seguenti:

  • Farmaci anoressizzanti;
  • Pillole dimagranti;
  • Farmaci antifame;
  • Farmaci lassativi;
  • Anfetamine.

Alcuni di essi hanno bisogno di una prescrizione medica, come le anfetamine. Al contrario, altri sono più facili da reperire in quanto si tratta di semplici farmaci da banco. L’unico beneficio di questi medicinali, come avrai già intuito, è quello di farci perdere peso.

Infatti, questi tipi di farmaci, soprattutto quelli che necessitano di una prescrizione medica, ci consentono di dimagrire in un periodo di tempo piuttosto breve. Ma, come qualsiasi altro tipo di farmaco, anche questi hanno delle controindicazioni e degli effetti collaterali.

Quali sono i rischi da non sottovalutare?

I farmaci per dimagrire, per farci raggiungere i nostri obiettivi, contengono delle sostanze particolari che, spesso e volentieri, possono anche risultare dannose per il nostro organismo, mettendo in pericolo la nostra vita.

Nel caso dei farmaci da banco, che di solito contengono anche sostanze naturali, gli effetti collaterali non sono preoccupanti e prevedono reazioni come quelle citate in seguito:

  • Flatulenza;
  • Insonnia;
  • Gonfiore addominale;
  • Nervosismo;
  • Disidratazione;
  • Ansia.

Il discorso cambia però quando parliamo dei farmaci che necessitano della prescrizione del medico. Questi medicinali, infatti, potrebbero portare dei rischi nettamente superiori che non vanno assolutamente sottovalutati, ad esempio:

  • Problemi al sistema nervoso;
  • Tachicardia;
  • Aumento della frequenza cardiaca;
  • Ipereccitabilità;
  • Aritmie;
  • Stati di euforia;
  • Aumento della pressione sanguigna.

Di conseguenza, è di fondamentale importanza farsi seguire da un medico specialista in quanto, problemi che interessano sistemi così importanti come quello nervoso e quello cardiaco, possono non trovare una via di uscita.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons