Loading...

Gli alimenti consentiti nella dieta lemme

lemmeNegli ultimi tempi abbiamo assistito alla diffusione della dieta Lemme, una dieta che prevede l’esclusiva assunzione di carboidrati e proteine, vietando, almeno all’inizio, i cibi che solitamente vengono considerati più sani (verdure e frutta).

La dieta lemme si pone come obiettivo quello di dimagrire velocemente, attraversando due fasi principali, una fase di dimagrimento e una di mantenimento.

Quali sono gli alimenti previsti nella dieta Lemme?

La caratteristica di questa dieta che più attira la nostra attenzione è quella di permetterci di dimagrire mangiando alimenti più gustosi e consistenti, come:

  • Pasta;
  • Carne;
  • Erbe aromatiche di ogni tipo;
  • Acqua gasata;
  • Pesce;
  • Peperoncino.

Possiamo anche decidere di fare colazione con la pasta! La cosa fondamentale è evitare i cibi grassi, i latticini e il sale e lo zucchero, nonostante il fatto che questa dieta non dia particolare importanza al reale apporto calorico degli alimenti, ma piuttosto al loro valore biologico.

Fase di dimagrimento e di mantenimento

La prima fase della dieta Lemme (fase di dimagrimento) è mirata esclusivamente alla perdita di peso, in base all’obiettivo che abbiamo prefissato. In questa fase ci faremo aiutare dal nostro medico, comunicandogli il peso e i centimetri persi.

Una volta raggiunto il nostro obiettivo, passiamo alla seconda fase: la Fase di Mantenimento. Solitamente questa fase della dieta ha una durata di circa tre mesi e si concentra su una vera e propria rieducazione alimentare.

Dopo queste due fasi, l’individuo potrà continuare a seguire i principi fondamentali di questa dieta, aggiungendo i cibi che più preferisce, evitando comunque gli alimenti che lo farebbero ingrassare di nuovo.

La dieta lemme può avere degli effetti collaterali?

Nonostante la sua diffusione, anche nel mondo televisivo, la dieta lemme ha molti effetti collaterali, e non è proprio del tutto benefica come sembra (soprattutto per donne gravide o in fase di allattamento).

Visto l’apporto elevato di proteine e carboidrati, il fegato e i reni potrebbero affaticarsi eccessivamente, e subire dei danni a dir poco spiacevoli. Si potrebbe aggirare questo pericolo bevendo molta acqua durante la giornata, ma ciò non significa che il rischio verrebbe estinto.

L’assenza quasi totale di sale, inoltre, potrebbe causare forti giramenti di testa, debolezza, svenimenti, soprattutto nelle persone che soffrono di pressione bassa. Quindi, anche se prevede un menù appetitoso e vasto, è fortemente sconsigliato seguire questa dieta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons