Loading...

Dieta Paleo: le controindicazioni

paleo controindicazioniLa dieta paleo è un regime alimentare che è diventato famoso anche dalle nostre parti e anche sul territorio italico si è creata una piccola comunità di appassionati di questo particolarissimo sistema di dieta.

Prima però di iniziare a seguire il regime, che è sicuramente uno dei più impegnativi tra quelli che oggi vengono seguiti, bisognerebbe sicuramente analizzare quali sono i potenziali effetti collaterali di un regime che, in fin dei conti, è piuttosto innaturale per l’uomo moderno (e a quanto pare anche per quello del paleolitico).

Letargia e stanchezza

Si tratta di un problema che in genere colpisce durante le prime settimane, quando cioè vengono eliminate le granaglie, i cibi ricchi di amido e i legumi dalla dieta. Tuttavia si possono consumare carboidrati dagli alimenti consentiti, per evitare di dover affrontare questo tipo di crisi.

Letargia e stanchezza saranno tanto più forti quanto sarà stato alto il vostro consumo di pane, pasta e carboidrati in generale prima di aver cominciato la dieta.

Alito “cheto”

Chiunque abbia mai avuto a che fare con qualcuno che ha seguito diete proteiche, saprà bene che talvolta l’alito può diventare non dei migliori. Non è in genere un segnale che c’è qualcosa che non va, ma piuttosto il segnale che si è entrati in fase di chetosi e che si stanno bruciando grassi al posto degli zuccheri come fonte principale di energia.

Ipotiroidismo

Non si tratta di un problema che riguarda esclusivamente chi segue la dieta paleo, ma piuttosto chiunque abbia a che fare con diete che hanno un contenuto in carboidrati estremamente basso. In alcuni casi le diete low-carb possono condizionare il ciclo dell’appetito e questo può mandare segnali al nostro corpo, che può attivare delle procedure di emergenza. Tra gli stati di emergenza più tipici c’è l’abbassamento delle funzioni tiroidee.

Si può evitare questo problema consumando carboidrati tra quelli consentiti.

L’eccesso di proteine e i reni

Il problema più comune però, che rende la dieta purtroppo non adatta a chi ha problemi ai reni, è l’eccessivo consumo di proteine. Questo si traduce spesso in un eccessivo lavoro a carico dei reni, che se non sono in perfette condizioni potrebbero sicuramente risentirne.

Prima di seguire regimi alimentari che sono comunque sbilanciati, che si tratti di regime paleo o di altri low-carb, sarebbe sempre il caso di consultare un bravo dietologo, nonché il proprio medico curante.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons