Loading...

Quanto pane integrale si può mangiare durante la dieta?

pane-integrale a dietaQuando dei prodotti vengono pubblicizzati a dismisura, come nel caso del pane integrale (e anche degli altri prodotti che nascono da queste farine), si può finire per fare un’enorme confusione a riguardo. Si potrebbe pensare, infatti, che questi prodotti si possono mangiare senza problemi e spesso senza limiti.

Le cose, purtroppo per chi è a dieta, non stanno esattamente così, e anche prodotti relativamente sani come il pane integrale vanno assunti seguendo dei calcoli di porzione.

Ma quanto pane integrale si può mangiare durante la dieta? Qual è il limite che dovremmo imporci? Vediamolo insieme.

Glicemia e calorie comunque alte

Le calorie e l’indice glicemico del pane, pur se integrale, sono sempre alte. Per questo motivo si dovrebbe comunque cercare di evitare di abusare di questo alimento, che può causare problemi piuttosto seri tanto alla linea, quanto anche alla nostra capacità di sentirci sazi.

Ci sono più di 300 calorie in 100 grammi di pane, seppur integrale e la quasi totalità è costituita da zuccheri, che sono nella dieta moderna tra i nemici più vili dello stare bene.

Per questo motivo la risposta non può che essere negativa al primo quesito: non si può mangiare liberamente pane sebbene sia integrale.

Quantità minime, come per il pane bianco

Per la dieta dimagrante, o comunque quella che vuole ripartire nel modo corretto i macronutrienti ed essere di buona qualità, le quantità di pane integrale andrebbero fortemente limitate. A meno che non si stiano seguendo piani particolari (pensiamo ai piani per lo sport), non si dovrebbero eccedere i 30-40 grammi di pane per pasto.

Si tratta di una quantità piuttosto risicata, lo sappiamo, ma il problema è che il pane è una delle maggiori fonti di problemi per la linea e per la salute.

Se non fosse finita qui, dovremo affrontare un ulteriore problema che riguarda il pane, ovvero quello del finto senso di sazietà.

Il pane non sazia

Il pane tende a saziare molto appena lo si consuma, per poi creare un “buco nello stomaco” subito dopo l’inizio della digestione. Si tratta di un buco nello stomaco che è particolarmente difficile da tappare se non andando a mangiare di nuovo. Questo vuol dire che, a parità di calorie, le proteine e i grassi tendono a saziare di più del pane (e degli zuccheri dunque). Quindi nello spuntino, meglio consumare uno yogurt.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons