Loading...

Perché dire no alle diete veloci

http://www.dietando.it/wp-content/uploads/2018/04/diete-veloci-perché-dire-di-noLe diete veloci sono uno degli effetti collaterali della ribalta a cui è salito il mondo del dimagrimento. Tutti si sentono in diritto di discutere di questioni che riguardano, in modo assolutamente decisivo, la nostra salute e anche le riviste di qualità più bassa, quelle che per intenderci non dovrebbero avere nulla a che fare con il mondo della salute, si sentono in diritto, soprattutto con l’estate che si avvicina, di stampare qualche dieta copiata qui e lì e consigliarla ai propri lettori.

Si tratta purtroppo di abitudini estremamente pericolose che sfruttano l’autorità naturale della carta stampata per far passare messaggi nutrizionali sbagliati e, spesso, purtroppo dannosi.

Ma le diete veloci funzionano davvero? Oppure, come ripetono i dietologi di buon senso, sono qualcosa dal quale stare, per quanto possibile, alla larga? Vediamolo insieme.

Perché dire no alle diete veloci

Le diete veloci non sono sempre nocive: c’è spesso, ad esempio, la necessità degli sportivi di rientrare, rapidamente, al di sotto di alcuni limiti di peso, oppure c’è la necessità di perdere peso molto rapidamente prima di un intervento, soprattutto se si è obesi.

Si tratta però, come avrà sicuramente inteso il lettore più attento, di situazioni di emergenza che non hanno nulla a che vedere con quello che dovrebbe essere il normale e corretto funzionamento del nostro corpo.

Le diete veloci innescano dei meccanismi di emergenza nel nostro corpo che:

  • Causano danni sul breve, medio e lungo periodo;
  • Causano una perdita di peso che spesso non è dovuta alla perdita di grasso/adipe, ma piuttosto alla perdita di massa muscolare;
  • Ci permettono spesso di perdere acqua (soprattutto le cosiddette diete detox), cosa che ci interessa, ma molto relativamente;
  • Non garantiscono un dimagrimento duraturo.

Si tratta dunque, spesso, di trucchi per ingannare la bilancia (e da qui ne viene la popolarità di queste diete presso gli atleti che devono rientrare in determinate fasce di peso), e non di meccanismi per perdere, in modo duraturo, il peso in eccesso.

Il dimagrimento va programmato

Sarà sicuramente qualcosa che non è bello sentirsi dire, soprattutto se si è arrivati quasi in estate con la prova costume che è dietro l’angolo, ma il dimagrimento è qualcosa che va programmato, partendo da una dieta sana ed equilibrata e da un minimo di attività sportiva.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons