Loading...

Si può mangiare la marmellata durante la dieta?

marmellataIn moltissime diete, alla voce colazione, troviamo spesso fette biscottate e marmellata (in genere una quantità minima, come un cucchiaino). Si tratta di un’abitudine delle diete di vecchio stampo, che ci racconta di un modo che forse, almeno sul piano alimentare, non c’è davvero più.

Gli alimenti per la colazione, anche durante la dieta, si sono moltiplicati a dismisura e difficilmente ci troveremo costretti, come gli italiani di una volta, a consumare la marmellata durante la colazione.

La domanda alla quale vogliamo dare risposta è la seguente: si può mangiare la marmellata durante la dieta? Oppure si tratta di uno dei, purtroppo tanti, cibi off-limits, che dovrebbero essere limitati, se non proprio eliminati, durante un qualunque regime che abbia, come scopo, quello di farci perdere peso? Vediamolo insieme, prescindendo come al solito sempre dal mero dato calorico e analizzando il cibo di oggi a 360°.

Sí, la marmellata è decisamente calorica

Certo, siamo abbastanza lontani dalle calorie del burro di arachidi o delle creme di nocciole e cioccolato. Tuttavia anche sul profilo calorico la marmellata si difende più che bene. Troviamo infatti al suo interno almeno 300 calorie per 100 grammi di prodotto, una quantità piuttosto alta che ci costringe, volenti o nolenti, a ridurne in modo abbastanza drastico le quantità che possiamo assumere.

Oggi in commercio ci sono diversi prodotti che si spacciano come dietetici, che contengono quantità di zuccheri decisamente più basse, ma che comunque rimangono sopra le 200 calorie per 100 grammi di prodotto. In questo caso se ne può consumare un po’ in più, anche se comunque rimane un prodotto che, dato che è ricco di zuccheri a dismisura, dovrebbe essere assunto con la massima parsimonia.

Attenzione: è ricca di zuccheri

C’è un motivo per il quale la marmellata viene (o forse sarebbe meglio dire veniva) consigliata da tutti i dietologi. È stracolma di zuccheri, che ne costituiscono il 65% del quantitativo calorico. Si tratta dunque, almeno secondo quello che si pensava una volta, di un alimento che serviva a stoccare, al mattino, energie.

Ora quello che si sa su questi processi è decisamente diverso, anche se, avendo un indice glicemico piuttosto alto, sicuramente la marmellata non dovrebbe essere considerata un alimento “saziante”, ma piuttosto uno di quelli da consumare quando si ha bisogno di energia pronta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons