Loading...

Si può mangiare il miglio durante la dieta?

miglioIl miglio è un cereale minore, che ormai in Europa è coltivato molto di rado. Con il recupero però di quelli che sono gli alimenti di una volta, anche questo è tornato alla ribalta.

Si tratta di un alimento che appartiene alla famiglia delle Graminacee (la stessa del mais, per intenderci) e che potrebbe essere adatto alla nostra dieta.

Vediamo insieme se e perché si può consumare il miglio durante la dieta, se ci sono controindicazioni, se è troppo calorico oppure se è un alimento di quelli da inserire nel nostro piano alimentare.

Un alimento decisamente calorico

Così come tutti gli altri cereali, anche il miglio è un alimento piuttosto calorico. Si tratta infatti di un prodotto che contiene oltre 350 calorie per 100 grammi, una quantità impressionante anche per chi segue piani alimentari con un limite calorico piuttosto alto.

Per intenderci il miglio, nonostante l’aura di “dieticità” che lo ammanta, è un prodotto molto calorico, che dovrebbe essere consumato sempre e soltanto in quantità limitate.

Chi ci segue sa già però che non è soltanto delle calorie che dobbiamo occuparci. Siamo davanti infatti ad un alimento che potrebbe avere delle qualità nascoste.

Una discreta quantità di fibre

Anche sul piano delle fibre, il miglio non è poi così eccellente: al suo interno si trovano infatti soltanto 3 grammi di fibre, quantità sicuramente non misera, ma comunque inadeguata nel caso in cui paragonassimo il miglio, appunto, ai cereali integrali.

Anche sotto il profilo delle fibre tutto sembrerebbe far propendere verso un semaforo rosso per l’alimento di cui ci stiamo occupando oggi.

Un buon apporto di ferro e di proteine

A rendere parzialmente percorribile la via dietetica del miglio è il suo contenuto in ferro e in proteine. Si tratta di nutrienti che sono presenti in quantità decisamente interessanti e che contribuiscono a rendere notevole un alimento che, altrimenti, non avrebbe assolutamente motivo di essere.

Conclusioni: senza infamia e senza lode

Quanto di buono si sente sul miglio è frutto in larga parte di oculate campagne di marketing, che ne hanno evidenziato i lati positivi (pochi) a dispetto di quelli negativi (sicuramente più numerosi).

Il miglio si può sicuramente mangiare, anche durante la dieta. Non bisogna però esagerare e non bisogna avere aspettative eccessive da un alimento che, tutto sommato, non ha nulla di meglio da offrire del comune grano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons