Loading...

Quanta pasta si può consumare durante la dieta?

pastaLa pasta è sicuramente uno degli alimenti che, forse in modo un po’ ingiusto, sono stati accusati di essere responsabili dell’epidemia di obesità nel mondo sviluppato.

Noi, che affrontiamo sempre i problemi di alimentazione da un punto di vista scientifico, dobbiamo però riconoscere il fatto che non è poi così vero che la pasta sia un alimento completamente da evitarsi.

Basta consumarne quantità adeguate, calibrate sul quantitativo di calorie che possiamo consumare al giorno, senza demonizzare un alimento che non ha sicuramente niente in meno rispetto ad altre fonti di carboidrati. Ma quanta pasta si può mangiare al giorno per perdere peso?

Vediamolo insieme.

Non esiste una quantità standard

Chi vi dice 60 grammi, 80, o 100 grammi al giorno, si sta sbagliando di certo. Si tratta infatti di una grandezza che deve essere necessariamente tarata in base alla quantità di calorie che possiamo assumere ogni giorno e non così, con un preconcetto, che potremo individuarla.

Per cominciare a calcolare una quantità di pasta massima da consumare al giorno, possiamo utilizzare una formula molto semplice, che indicativamente ci può dire quanta pasta si può mangiare senza temere di ingrassare eccessivamente:

  • Dividiamo per 30 il monte di calorie che possiamo consumare ogni giorno. Ad esempio, se abbiamo un piano da 1500 calorie, potremo consumare per dimagrire 50 grammi di pasta al giorno. Se invece dobbiamo seguire una dieta da 1800 calorie, potremo consumare 60 grammi di pasta al giorno.

Questo per calcolare quello che è il monte di pasta “in bianco” da consumare. Vediamo cosa dire del condimento o del sugo.

Il condimento è altrettanto importante

Spesso non è la pasta in sé a creare problemi al nostro programma dietetico, ma piuttosto il condimento che andiamo ad utilizzare. Scegliere quelli che sono condimenti troppo grassi o calorici, può essere molto peggio che mangiare qualche grammo di pasta in più.

I sughi, mentre si è a dieta, devono essere sempre molto leggeri, a base di verdure e con al massimo un cucchiaino d’olio d’oliva.

Inutile mangiare delle micro-porzioni di pasta, se poi vengono fatte letteralmente affogare nell’olio, nella panna o in qualche altro condimento davvero calorico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons