Loading...

Polipo: si può mangiare durante la dieta?

polipo dietaIl polipo è uno dei prodotti del mare che sono da sempre utilizzati nella nostra cucina. Si prepara in modo eccellente in moltissime maniere, vuoi a mo’ di zuppa, vuoi con il sugo, vuoi addirittura crudo.

Si tratta di un piatto che divide le buone forchette in due schieramenti molto netti e contrapposti. Ma che dire del polpo per chi vuole dimagrire? Si può consumare durante la dieta? Oppure si tratta di uno di quei prodotti che faremmo meglio ad evitare in quanto troppo grassi o troppo calorici?

Di seguito troverete una disamina del polpo e delle sue relazioni con la dieta dimagrante, cercando di prescindere anche, per quanto possibile, dal dato calorico.

Le calorie del polipo

Il polipo è un alimento, lo diciamo subito a scanso di equivoci, estremamente ipocalorico. Si tratta infatti di un alimento che contiene, per 100 grammi di parte udibile, soltanto 60 calorie. Si tratta di una quantità di calorie che è più vicina al mondo degli ortaggi e della frutta che al regno animale.

L’altro lato positivo? Le calorie provengono all’80% da proteine di qualità, con la restante parte che è relativa a grassi e, in misura estremamente ridotta, dai carboidrati.

Il polipo è dunque adatto non solo alle diete dimagranti classiche, ma anche a quelle low-carb, paleo, etc.

Ottima ripartizione di macronutrienti

A rendere il polpo un alimento ancora più interessante per chi sta seguendo una dieta, è la ripartizione dei macronutrienti. Nel polpo infatti sono presenti praticamente in maniera esclusiva proteine, un macronutriente di fondamentale importanza per chiunque stia seguendo una dieta e non ha assolutamente intenzione di perdere, insieme al grasso in eccesso, la massa muscolare.

Occhio però ai condimenti

Il polipo di per sé è ottimo per la dieta, ma dobbiamo comunque preoccuparci delle modalità con cui viene preparato e, cosa più importante, dei condimenti che vengono utilizzati.

A poco serve utilizzare infatti un ingrediente ipocalorico se questo poi diventa ipercalorico a causa dell’uso sconsiderato di olio e/o altri tipi di grassi.

Cuciniamolo in modo leggero e, se lo gradiamo, consumiamolo semplicemente crudo con un po’ di limone.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons