Loading...

Meglio lo zucchero di canna o lo zucchero bianco per la dieta?

zucchero di cannaIl mondo delle diete, come amiamo ripetere sulle nostre pagine, è purtroppo un mondo che è denso di leggende metropolitane, di sentiti dire che spesso non hanno alcun tipo di base scientifica. Oggi affrontiamo uno dei temi più discussi del mondo delle diete, ovvero l’annosa questione della scelta tra zucchero semolato zucchero di canna. 

A fare la differenza è il colore e la granulosità degli stessi, nonché la provenienza da due piante diverse. Ma per la dieta c’è davvero differenza? Oppure si tratta di un’arguta operazione di marketing che ci ha fatto credere, per anni, di consumare un prodotto più adatto alla dieta mentre invece le differenze sono minime? Vediamolo insieme.

Una grande truffa: sono praticamente identici

Nonostante il colore più “naturale” dello zucchero di canna, non ci sono sostanziali differenze a livello chimico tra i due diversi zuccheri. A livello biologico infatti non ci sono che differenze minime, che devono interessare più gli accademici che i dietologi, dato che entrambi gli alimenti forniscono lo stesso numero di calorie, la stessa ripartizione di nutrienti e la stessa quantità di sali minerali.

Si tratta dunque di una differenza che, per chi è a dieta, deve riguardare esclusivamente il palato.

Zucchero grezzo: ma che vuol dire?

Si tratta di uno zucchero che non viene completamente raffinato e che dunque contiene ancora dei residui di melassa. Si tratta dei residui che gli danno quel sapore leggermente diverso, ma che sono completamente irrilevanti sotto il profilo nutrizionale.

Perché allora viene prodotto lo zucchero di canna?

Sicuramente non per chi è a dieta, dato che presenta lo stesso numero di calorie e grosso modo la stessa ripartizione di nutrienti. L’unico motivo per cui lo zucchero di canna è presente sugli scaffali dei supermercati è il suo sapore, che per qualche persona è più gradevole.

Al suo interno non ci sono vitamine o minerali in quantità apprezzabili e dunque siamo davanti ad un prodotto che, per dirla come i dietologi più di grido degli ultimi anni, fa tanto male quanto lo zucchero comune bianco e raffinato.

Nello zucchero di canna sono comunque presenti, sul peso totale, circa il 97% di zuccheri, motivo per il quale non si tratta comunque di un prodotto adatto alla dieta, se non in quantità davvero minime.

Chi sta seguendo una dieta dunque, farebbe bene a stare attento ad entrambe le qualità di zucchero, senza preferire l’una all’altra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons