Loading...

Si può mangiare il cocco durante la dieta?

Non tutta la frutta è uguale. Sappiamo infatti che alcuni frutti possono essere consumati quasi liberamente durante la dieta, mentre altri dovrebbero essere tenuti sotto controllo come se si trattasse di cibi fritti o di dolci da pasticceria.

Oggi parliamo del cocco, un frutto esotico che è ormai popolarissimo anche in Italia e che, a dispetto di quel che si potrebbe credere, ha un profilo nutrizionale che lo fa assomigliare più alla carne che ad un vegetale.

Vediamo insieme se possiamo mangiare il cocco durante la dieta oppure no, e ovviamente le motivazioni che si celano dietro questa scelta.

Tantissime calorie

In 100 grammi di cocco ci sono circa 360 calorie. Si tratta di un monte calorico decisamente incredibile per un frutto e che dovrebbe mettere assolutamente in guardia chi sta cercando di perdere peso.

Si tratta dello stesso quantitativo calorico, per intenderci, della pasta e addirittura di più di quello che troviamo nel pane. Quindi già sotto il profilo calorico abbiamo il primo semaforo rosso: il cocco è estremamente calorico e di questo dovremo tenere sicuramente conto quando affronteremo le nostre scelte in questo senso.

Chi vuole vederci più chiaro però dovrà cercare di seguirci e affrontare il discorso cocco nel suo complesso, senza fermarsi necessariamente al dato calorico, che potrebbe raccontarci una verità soltanto parziale.

Tanti grassi saturi

Il secondo problema quando parliamo di cocco è che il grosso delle calorie viene apportato dagli acidi grassi saturi. Ci sono circa 30 grammi di questi grassi in 100 grammi di polpa di cocco, una quantità semplicemente incredibile, soprattutto se pensiamo al fatto che si tratti di un frutto e non di un prodotto di derivazione animale.

Questo è un altro campanello d’allarme che non possiamo ignorare se stiamo davvero cercando di perdere peso.

Fibre e poco più

L’unico lato positivo del cocco è dato dal suo contenuto in fibre insolubili, che possono aiutare la regolarità intestinale. Si tratta però di qualcosa di poco conto rispetto ai problemi di cui abbiamo parlato poco fa, il che ci porta a rispondere in modo negativo alla domanda che ci eravamo posti in apertura: il cocco non è adatto alla dieta, se non in dosi davvero minime e controllate e consumate saltuariamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons