Loading...

Si può consumare il riso durante la dieta?

riso biancoIl riso non fa ingrassare? Potrebbe trattarsi di una stupida leggenda metropolitana, una di quelle che prendono vita da qualche valutazione a-scientifica, come quella che indica i giapponesi, grandi consumatori di riso, come popolo decisamente in forma.

Si tratta dunque di una domanda alla quale dovremo rispondere necessariamente facendo affidamento sulla scienza dietetica e su quello che è riuscita a capire riguardo uno degli alimenti più comuni al mondo, il riso appunto.

Si può mangiare il riso, vuoi in bianco, vuoi sottoforma di risotto, durante la dieta? Oppure si tratta di un alimento di quelli da bandire assolutamente se si vuole buttare giù qualche chilo? Vediamolo insieme.

Grossomodo le stesse calorie della pasta

Dobbiamo immediatamente sgombrare il campo da un equivoco fondamentale. Il riso e la pasta hanno grossomodo le stesse calorie e dunque non c’è assolutamente alcun vantaggio, almeno sotto il profilo calorico, nel sostituire la pasta con il riso. No dunque, il carboidrato di base della dieta di tanti popoli asiatici non ha vantaggi sul monte calorico rispetto alla tanto, erroneamente, vituperata pasta.

Indice glicemico non ottimale

Anche l’indice glicemico del riso non è dei migliori, anzi, è uno dei più alti tra tutti i carboidrati. Si tratta dunque di un alimento che aumenta immediatamente il picco glicemico che poi si abbassa altrettanto immediatamente, lasciandoci di nuovo con la fame. Per questo motivo dunque il riso dovrebbe essere sicuramente non preferito alla pasta o al pane, dato che purtroppo nonostante lo stesso monte calorico, è addirittura in grado di saziare di meno.

Ok per varietà, ma in quantità limitate

Va benissimo per la varietà, ovvero per cambiare un po’ il menù della nostra dieta, ma si dovrebbe consumare comunque in quantità controllate in quanto anche l’apparentemente innocuo riso in bianco può scombussolare i nostri meccanismi della fame e il nostro indice glicemico.

Anche nel caso in cui vogliate comunque consumare il riso, vi consigliamo di consumare la varietà integrale, che vi permette di avere un indice glicemico più equilibrato e soprattutto di assumere più fibre, che sono fondamentali per la regolarità intestinale e per la bontà della nostra dieta. Per il resto, meglio stare attenti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons