Loading...

Caffeina in polvere per dimagrire: funziona davvero?

caffeinaLa caffeina è una sostanza che da sempre è all’attenzione dei dietologi e di chi vuole perdere peso: riesce a stimolare il metabolismo ed è dunque capace di permetterci di bruciare più calorie anche a riposo. Una sorta di sostanza magica per chi ha problemi di peso (ma anche per chi fa ad esempio culturismo) e oggi ci occuperemo proprio di una delle versioni in cui viene assunta questa sostanza.

Parliamo infatti di caffeina in polvere, un presidio che è ancora molto utilizzato in molte palestre e che da qualche tempo si vede anche negli armadietti dei medicinali chi deve semplicemente perdere peso.

Perché la caffeina?

Perché ha un effetti stimolante sul metabolismo. Questo vuol dire che il monte calorico che bruciamo quotidianamente, anche senza fare più attività fisica, sarà più elevato.

Sembra la ricetta perfetta per dimagrire, vero? Teoricamente sì, anche se ci sono un paio di questioni che vanno necessariamente affrontate:

  1. La caffeina non è assolutamente il più efficiente dei termogenesi (con questo nome si indicano le sostanze che stimolano il metabolismo);
  2. La caffeina ha comunque delle controindicazioni: non è una sostanza che si può assumere a piacimento e il suo consumo costante e ripetuto può causare problemi seri.

Funziona, ma deve essere assunta sotto controllo medico

La caffeina sicuramente funziona, dati suoi effetti sul metabolismo, ma questo non vuole assolutamente dire che sia sicura da utilizzare. Gli effetti dell’abuso di caffeina sono infatti molto seri e vanno tenuti in debita considerazione prima di poter pensare di assumere caffeina in polvere.

Per questo il consiglio dei dietologi, nel caso in cui si voglia consumare caffeina in polvere, è di consultare il proprio medico, che nel caso in cui ce ne fosse bisogno, andrà ad individuare le quantità e le modalità di somministrazione di questa particolare sostanza.

Le controindicazioni della caffeina

Le controindicazioni della caffeina sono le seguenti:

  • Aumento del battito cardiaco;
  • Battito cardiaco irregolare;
  • Disturbo dei cicli del sonno;
  • Inappetenza;
  • Nervosismo;
  • Dipendenza.

Si tratta dunque di una sostanza da assumere con la massima cautela e che deve essere consumata solo sotto controllo medico, anche se i chili da perdere sono tanti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons