Loading...

Si può mangiare l’hamburger durante la dieta?

hamburgerL’hamburger, dopo essere stato considerato cibo spazzatura (ingiustamente, aggiungiamo noi) per anni, oggi è tornato a riaffacciarsi prepotentemente sulle nostre tavole, anche in un paese come l’Italia, dove in genere di cibo straniero non vogliamo neanche sentir parlare.

Si tratta dunque di un revival, con un piccolo trucco però: gli hamburger che vengono venduti oggi, in genere da ristoranti e pub specializzati o quasi, sono di qualità molto superiore rispetto a quelli dei fast-food.

Ammessa la qualità superiore, possiamo però considerarli come un alimento adatto alla dieta, oppure no? Vediamolo insieme, sottolineando punti forti e punti di criticità.

Dipende dalla carne

Innanzitutto dipende dalla carne. Si possono scegliere tagli molto diversi per gli hamburger, anche se in genere si preferisce un macinato di bovino non magrissimo. Questo però, nel caso in cui l’hamburger venga cotto alla griglia (come richiesto dalla ricetta), non costituisce affatto problema, dato che il grosso della parte grassa finirà non nel nostro piatto, ma scartata nella griglia.

Sotto il profilo della carne, in genere non ci sono problemi. Allora perché l’hamburger non è un habitué delle diete? Lo scopriamo tra pochissimo.

Le salse!

Le salse sono forse il problema principale dell’hamburger. Se ne usano di molto grasse, specialmente maionese e, per chi la gradisce, salsa ranch, per una combinazione che, per chi è a dieta, può essere davvero pericolosa. Per questo motivo, una base di carne comunque ottima di carne (e neanche troppo grassa), può diventare comunque un piatto assolutamente non adatto a chi è a dieta.

Se proprio non potete rinunciare a mettere salse sul vostro medaglione di carne, utilizzate la senape: aggiunge tantissimo sapore, senza aggiungere quasi calorie, il compromesso perfetto per chi sta cercando di perdere qualche chilo.

Occhio anche al pane

L’hamburger viene in genere consumato in mezzo ad un panino che tutto è fuorché dietetico. Si tratta spesso infatti di pane industriale, trattato e calorico, che sicuramente non può essere ritenuto dietetico. L’alternativa sarebbe eliminarlo, oppure usarne solo metà.

Il pane è forse il problema principale dopo le salse: superato questo, l’hamburger può essere assolutamente inserito nel nostro piano di dieta. Sì dunque al re delle tavole calde, a patto che però sia fatto a partire da ingredienti di qualità. 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons