Loading...

Dieta per ipertiroidismo: linee guida e funzionamento

ipertiroidismoL’ipertiroidismo è una particolare condizione della tiroide che causa un’iperattività della tiroide e porta il paziente ad avere un metabolismo molto veloce rispetto al normale. Questo accade perché il sistema endocrino lavora in maniera frenetica e di conseguenza il metabolismo si accelera.

L’ipertiroidismo potrebbe esporre a carenze e a forte dimagrimento, per questo è necessario seguire una dieta appropriata. In questo articolo vi daremo alcune indicazioni sulla dieta migliore utile per gestire i sintomi e le conseguenze dell’ipertiroidismo.

Dieta e ipertiroidismo

Per contrastare gli effetti dell’iperattività della tiroide, bisogna consumare alimenti che inibiscano l’eccessiva produzione degli ormoni. Gli alimenti consigliati sono:

  • Spinaci;
  • Rape;
  • Cavoli;
  • Verdure in generale;
  • Ortaggi.

Si consiglia di mangiare le verdure nel modo più naturale possibile facendo sì che i benefici non vengano alterati dalla cottura. Si consiglia la cottura al vapore o il consumo delle verdure crude.

È consigliabile anche il consumo di pesce e legumi. Per evitare i disagi da ipertiroidismo, si consiglia di consumare pochi carboidrati per evitare eccessi nella produzione di tiroxina. Si consiglia anche di consumare frutta come:

  • Papaya;
  • Pere;
  • Mango.

Bisogna assolutamente evitare le bevande eccitanti e gli alcolici, nonché il fumo di sigarette. Bisogna limitare di molto il consumo di formaggi e insaccati oltre che di cibi speziati e piccanti. Si consiglia anche di consumare pochissimo sale.

Un esempio di dieta

  • Colazione: latte e fiocchi d’avena, un frutto;
  • Spuntino: gallette di riso, frutta;
  • Pranzo: zuppa di verdure, contorno di cavoli;
  • Spuntino: un frutto a scelta;
  • Cena: pesce ai ferri, insalata verde, pane integrale.

Potete consumare anche la carne, ma cercate di assumerne quantità limitate, una o due volte a settimana dovrebbero essere sufficienti. Ovviamente questo consiglio non vale per tutti e bisogna chiedere aiuto ad un medico.

Se avete problemi con la tiroide, consigliamo di chiedere aiuto ad un medico e ad un nutrizionista per evitare che la vostra dieta risulti sbilanciata o insufficiente per le vostre esigenze o per quelle della vostra capricciosa tiroide.

Cercate di seguire i consigli del vostro medico e di assumere anche i medicinali necessari per la gestione dei sintomi relativi alla vostra patologia. L’ipertiroidismo si può gestire e se la patologia viene seguita correttamente non apporta danni preoccupanti all’organismo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons